Smart working: 570mila lavoratori e sono più felici

Secondo l'Osservatorio del Politecnico di Milano, il "lavoro agile" è ormai una realtà nel 58% delle grandi imprese, ma solo nel 12% delle Pmi: tre quarti degli smart worker è soddisfatto del proprio lavoro, contro il 55% degli altri dipendenti.
Smart working, il 56% delle grande imprese lo pratica

Secondo l'Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, più della metà delle grandi imprese italiane ma solo l’8% della Pubblica amministrazione ha iniziative concrete di lavoro agile, che ormai coinvolge quasi mezzo milione di lavoratori in tutto il Paese.
Lo smart working cresce, ma non conquista le donne

La ricerca di Randstad Workmonitor rivela che l'84% degli italiani apprezza il lavoro "agile" e che quasi la metà lo hanno già testato, anche se la maggior parte lavora ancora col metodo tradizionale - E a preferire l'ufficio sono proprio…
Welfare aziendale e smart working: quali imprese li usano

Dopo i risultati emersi con la prima edizione, AIDP - Associazione Italiana per la Direzione del Personale - ha rinnovato la collaborazione con Welfare Company (Qui!Group) per la Seconda Edizione della Ricerca sul Welfare Aziendale in Italia.
Ubs: ecco come sarà il lavoro del futuro

Nei prossimi decenni, il 47% delle professioni attuali, quasi una su due, scomparirà a causa della tecnologia. Il 75% dei lavoratori non avrà più un ufficio tradizionale, mentre lo smart working diventerà più diffuso che mai - Ecco come lavoratori…
A2A: 300 dipendenti lavoreranno da casa

Il lancio del progetto Smart working consentirà ai dipendenti del gruppo di lavorare da casa o da un luogo diverso dal proprio ufficio per un giorno alla settimana - L'azienda fornirà i dipendenti delle dotazioni necessarie all'attività - I primi…
Lavoro agile: con lo smartworking si lavora 15 ore in più

L'ufficio potrebbe presto diventare un lontano ricordo, per lavorare bastano tablet o smartphone e una connessione internet veloce. L'Italia è entrata nell'era dello smartworking, ma la mobilità implica 15 ore di lavoro in più a settimana - Gli italiani rispondono…
Aziende italiane poco “smart”

L’Italia è al penultimo posto nella classifica dei lavoratori “agili”: solo il 31% dei dipendenti fa uso di forme di lavoro flessibile (a fronte del 36% della media globale). Peggio di noi solo Hong Kong con 22 percento.