Credem: utili 2018 al top da 10 anni

I profitti hanno raggiunto quota 186,7 milioni di euro - In arrivo per gli azionisti un dividendo di 0,20 euro per azione, stabile rispetto al precedente esercizio
Credem incontra la NASA nel Grattacielo Pirelli

130 clienti e consulenti di Banca Euromobiliare (Gruppo Credem), specializzati nel private banking, hanno dialogato di spazio con l’astronauta Maurizio Cheli al 31mo piano del grattacielo Pirelli a Milano
Credem, nuove nomine nel wealth management

Matteo Benetti assumerà da febbraio la carica di direttore generale di Banca Euromobiliare (controllata al 100% da Credem) mentre Giuseppe Rovani diventerà amministratore delegato e direttore generale di Euromobiliare Asset Management Sgr.
Credem lancia covered bond da 750 milioni

Le obbligazioni hanno una durata di 5 anni e prevedono una cedola lorda annua pari al 1,125%. A fronte dei 750 milioni di euro collocati, sono pervenuti ordini per oltre 925 milioni di euro da più di 70 investitori.
Credem: utile 9 mesi +3,1%, a 151 milioni

La percentuale di copertura dei crediti problematici totali lordi sale dal 43,9 al 51,9% - Il Cet1 è al 13,14%, in crescita di quasi 20 bps rispetto al 12,96% di fine giugno 2018
Credem promuove l’educazione finanziaria al femminile

Durante il mese dell'educazione finanziaria, l'evento di Reggio Emilia promosso dal Credem in collaborazione con Feduf-Abi e Global Thinking Foundation si è inserito nella proposta di sensibilizzare alla gestione del risparmio i cittadini e in particolare le donne - L'intervento…
Credem: utile Credemvita +25% nel semestre

Risultati positivi anche per Credemassicurazioni, che ha registrato profitti in crescita del 17%, a 4,1 milioni - Entrambe le società hanno messo a segno a giugno 2018 un significativo aumento della raccolta premi
Credem: utile semestre -6,2%, a 95 milioni

Per il 2018, l'istituto mette in guardia su “alcuni elementi di probabile discontinuità relativi sia al contributo dell'area finanza, che sarà penalizzata dalle condizioni attuali di mercato, sia dall'incidenza del rischio creditizio che potrà assumere livelli meno contenuti”