Henri Rousseau, dipinti come sogni: la sua storia

Come meglio possiamo descrivere Henri Rousseau, il pittore soldato senza gloria che ha militato nel reggimento di fanteria per 4 anni (1864 1868) e nei vent’anni successivi ha esercitato il ruolo di funzionario statale? Ebbene, raccontando di lui
Bauhaus, l’architettura che rivoluzionò se stessa

La Bauhaus insegnava un principio di essenzialità, ossia “cominciare da zero”. Anche la Germania era uscita distrutta dalla guerra, macerie e macerie. Ricominciare da zero significava per i giovani “ricreare il mondo”.
Albrecht Dürer, la sua storia e il suo “leprotto”

I critici hanno sempre rimproverato qualcosa a questa lepre. Le orecchie troppo lunghe, però bisogna riconoscere che quei centimetri di troppo concedono al leprotto un’aria di simpatia, e lo fanno apparire vivo, vero e vivace al punto che sembra ascoltarci.…
Egon Schiele, una storia tormentata tra bellezza estrema ed erotismo

Egon Schiele fu un artista dalla personalità anticonvenzionale e narcisista. La maggior parte delle sue opere sono caratterizzate da un aspetto cupo e visionario, ossessivamente incentrate su temi principalmente erotici. Prediligeva giovani modelle prive di pudori e preferibilmente con un…
Marcel Marceau e l’arte del silenzio: la storia di un mimo

La faccia buffa e il corpo flessuoso di un francese che ha saputo far riscoprire agli spettatori l’arte dimenticata del silenzio, parliamo di Marcel Marceau. Marceau cominciò ad ambire all’arte della mimica ad appena sei anni, dopo avere visto un film…
Bob Dylan, musica contemporanea come letteratura

Nato nel 1941 a Duluth, nel Minnesota, il cui vero nome é Robert Zimmermann, trascorse la sua infanzia a Hibbing, un centro minerario ad un centinaio di chilometri del confine con il Canada. Il padre, un rivenditore di elettrodomestici, regalò alla…
Alfred Hitchcock e il segreto del successo dei suoi film

Si chiama Alfred Hitchcock ed è il regista che ha “fabbricato” i più bei film  che tengono con il fiato sospeso. Quando architettava un film, per Hitchcock, le settimane erano tutte fatte da giorni lavorativi, senza pause e con la…
Lawrence Alma-Tadema e l’arte in epoca vittoriana

In una Londra vittoriana, tra la borghesia che amava le forme di vedutismo di artisti inglesi influenzati dalla pittura italiana “canalettiana”, i nuovi ricchi preferirono evadere da un conservatorismo troppo regale, coltivando passioni per un arte lontana, piena di freschezza…