Condividi

Pagamenti PA, accordo SACE Fct-ANCE Liguria

L’accord permetterà alle imprese associate ad ANCE di accedere a condizioni favorevoli ai servizi offerti dalla società di factoring del gruppo SACE, SACE Fct

SACE Fct prosegue il suo percorso di accordi locali per promuovere ed agevolare l’accesso delle imprese fornitrici della PA ai propri servizi di smobilizzo crediti. Con l’accordo firmato oggi a Genova, le imprese edili liguri avranno diritto ad un accesso privilegiato ai prodotti offerti da SACE Fct per lo smobilizzo dei crediti certificati dalle Pubbliche Amministrazioni. Nello specifico, l’intesa prevede un accesso “a condizioni vantaggiose” al prodotto “Reverse Factoring PA” offerto da SACE Fct in collaborazione con PosteItaliane “che permetterà di richiedere direttamente agli sportelli di PosteImpresa l’attivazione del rapporto di factoring e lo smobilizzo dei crediti certificati dalle Pubbliche Amministrazioni convenzionate.”

Franco Pagliardi, DG di SACE Fct, ha spiegato come “l’accordo di oggi rappresenta per SACE Fct un altro importante risultato a sostegno di un settore, come quello delle costruzioni, che risente particolarmente dell’attuale congiuntura caratterizzata da significativi ritardi nei pagamenti”. Pagliardi ha inoltre aggiunto che “la partnership con una realtà come ANCE Liguria consolida la nostra vicinanza al tessuto imprenditoriale di una regione in cui abbiamo all’attivo altre importanti convenzioni per lo smobilizzo dei crediti”.

Il Presidente di ANCE Liguria, Maurizio Senzioni nella sua dichiarazione ha posto l’accento sui problemi delle imprese italiane in termini di liquidità ed accesso al credito. Senzioni ha dichiarato la sua soddisfazione per “l’attenzione che un’istituzione importante e dinamica come SACE ha riconosciuto a noi e al sistema territoriale che rappresentiamo. Sappiamo che l’accordo regionale concluso dovrà trovare attuazione anche a livello provinciale e abbiamo già registrato l’interesse dell’associazione genovese che darà immediato seguito all’intesa”.

Il comunicato stampa completo è disponibile a questo indirizzo

Commenta