Condividi

Loison lancia il Panettone al Matcha, il tè dalle mille proprietà salutari

La novità delle feste di quest’anno è un panettone al tè Matcha e Pistacchio verde di Bronte, presidio Slow Food, che unisce la tradizione del prodotto simbolo del Natale con l’antica pratica dei monaci buddisti giapponesi che per primi scoprirono le importanti virtù benefiche di questo particolare tè. C’è voluto un lungo periodo di studi e sperimentazioni coinvolgendo un team del sol levante.

Loison lancia il Panettone al  Matcha, il tè dalle mille proprietà salutari

In una zona incontaminata del Giappone si coltiva un tè verde dalle eccezionali proprietà benefiche per l’organismo: è il Matcha. La sua origine è stata localizzata nel nono secolo, ma è solo dopo la scoperta delle sue proprietà da parte dei monaci buddisti giapponesi che la sua particolare tecnica di coltivazione e lavorazione è stata perfezionata. Il rituale della preparazione è chiamato “Cha no yu” e prevede la stretta osservanza di precise regole e utensili appositi. È un rituale dal carattere profondamente spirituale che richiede una grande preparazione e precisi movimenti.

Il successo commerciale del tè è però esploso in tempi recenti dopo che vari studi hanno accertato che questo prezioso tè contiene notevoli quantità di vitamina A, B, C, E, K, di minerali (ferro) ed è ricco di polifenoli, di catechine, di clorofilla, di L-teanina e di teofillina.



Come si traduce tutto ciò nell’assunzione di Tè Matcha nell’organismo umano lo si può leggere nel sito dell’Humanitas, Centro di Ricerca e Didattica Universitaria e Ospedaliero, Il Tè Matcha, è “una fonte di antiossidanti che possono aiutare le difese dell’organismo, come l’epigallocatenichina gallato. Sembra che in caso di diabete questi antiossidanti possano aiutare anche a ridurre i livelli di trigliceridi e di colesterolo totale nel sangue e i livelli epatici di glucosio, proteggere i reni e difendere la salute del fegato. Inoltre, l’epigallocatechina gallato proteggerebbe anche la salute cardiovascolare proprio mantenendo basso il colesterolo ematico. La teofillina aiuterebbe invece ad aumentare le energie a disposizione, mentre la clorofilla stimolerebbe i meccanismi di depurazione dell’organismo. Infine, il matcha eserciterebbe un effetto calmante, aiuterebbe a combattere le infezioni, sarebbe utile in caso di disturbi gastrointestinali e potrebbe aiutare a ridurre il rischio di cancro”.

Questo eccezionale Tè lo troviamo ora in un Panettone che porta la firma di Dario Loison titolare della celebre azienda dolciaria di Costabissara (VI). Loison ha incontrato il Tè Matcha nel corso dei tanti viaggi per il mondo. A dire il vero fu sua moglie Sonia, appassionata di Tè, che glielo fece scoprire durante un viaggio in Giappone. Loison ne percepì immediatamente le potenzialità per la pasticceria e i prodotti da forno per il suo gusto Umami, erbaceo e leggermente amaro.

Ci sono voluti però tempi lunghi di studio e sperimentazioni per inserirlo all’interno di un prodotto come il panettone.

«Abbiamo fatto un lungo e ciclopico lavoro di ricerca e studio – afferma Loison – non solo nel nostro laboratorio ma coinvolgendo un team del Sol Levante che vive e opera in Italia, tra cui una pasticcera giapponese che collabora stabilmente nel nostro laboratorio “.

Il risultato è stata la scelta di un particolare e selezionatissima qualità di tè Matcha delle colline di Uji, Kyoto, ottenuto attraverso meticolose procedure di controllo qualitativo.

Al Tè Matcha Loison ha pensato poi di aggiungere un altro eccezionale prodotto il pregiato Pistacchio verde di Bronte DOP, presidio Slow Food, così chiamato per la sua colorazione verde smeraldo. “Il pistacchio – spiega Loison – è una pianta che produce ad anni alterni ma per noi questo non è un problema visto il rapporto che ci lega ai fornitori, selezionati personalmente da me per serietà e affidabilità che ci garantiscono oltre alla continuità anche la purezza della materia prima, riconoscibile dal gusto senza dubbio più intenso rispetto ad altre produzioni italiane ed estere». Il risultato è una crema di pistacchio dall’intenso sapore aromatico, persistente con lievi note resinose.

Un buon Panettone deve sempre avere la sua caratteristica fruttata pertanto anche in questa specialità è presente l’elemento tradizionale del Panettone come l’uvetta sultanina appassita al sole lavorata con un esclusivo procedimento di aromatizzazione realizzato internamente al laboratorio.  Ovviamente avendo puntato a produrre un Panettone dalle grandi proprietà organolettiche e soprattutto salutari il Panettone Pistacchio e  Matcha che fa parte fa parte della linea TOP, è realizzato con ingredienti di base freschi come uova da galline allevate a terra, latte, burro e panna di montagna. Gli altri ingredienti vengono selezionati in base alle eccellenze territoriali: dal sale marino integrale di Cervia alla vaniglia Mananara del Madagascar (Presidio Slow Food), dal fior di farina allo zucchero italiano.

Insomma, considerando che tra le proprietà del tè matcha c’è anche l’accelerazione del metabolismo, che favorisce il processo di dimagrimento si può azzardare a ritenere che qualche fetta in più da gustare per le feste natalizie di quest’anno non farà venire troppi rimorsi dietetici.

Commenta