Condividi

Scandalo vaccini, la Lombardia commissaria Aria Spa

Azzerati i vertici della società pubblica travolta dalle polemiche per il caos sulle prenotazioni – Entro due settimane dovrebbe subentrare Poste Italiane

Scandalo vaccini, la Lombardia commissaria Aria Spa

La Regione Lombardia commissaria Aria Spa, l’azienda regionale per l’informatica e gli acquisti a cui aveva affidato il portale per le prenotazioni dei vaccini anti-Covid. Negli ultimi giorni, la società è finita al centro delle polemiche per una serie di malfunzionamenti e disservizi. “Ho chiesto ai membri del cda di Aria di fare un passo indietro: in caso contrario azzererò lo stesso affidando all’attuale direttore generale, Lorenzo Gubian, la guida della società”, ha detto il presidente della Regione, Attilio Fontana.

Domenica sera Letizia Moratti, assessora regionale alla Sanità, aveva pubblicato il seguente tweet:

Sulla stessa linea Matteo Salvini: “Stamattina ho sentito Fontana, Moratti e Bertolaso – ha detto il segretario della Lega – Mi aspetto un bel segnale di cambiamento positivo”.

In attesa del subentro di Poste Italiane – che entro due settimane dovrebbe gestire il portale delle prenotazioni – Aria sarà costretta a inviare le liste delle persone da vaccinare ai singoli ospedali, che a loro volta chiameranno chi dovrà ricevere il vaccino.

Uno dei compiti di Aria era mandare un sms con data, ora e luogo dell’appuntamento a tutte le persone che avevano chiesto di vaccinarsi. Proprio il mancato invio di molti messaggi ha creato situazioni surreali: centinaia di fiale pronte, ma pochissime persone sul posto per ricevere le somministrazioni. A Cremona, Monza e Como, medici e volontari hanno cercato di salvare la situazione chiamando direttamente, una per una, le persone che dovevano vaccinarsi. Un disagio grave per molti anziani, che in diversi casi sono stati costretti a spostarsi di molti chilometri in tutta fretta.

La situazione ha fatto salire la tensione politica anche all’interno della maggioranza di centrodestra che governa la Lombardia, visto che il presidente di Aria, Francesco Ferri, è di Forza Italia. Il regista della fusione tra Lombardia Informatica e Arca da cui è nata Aria, però, è l’assessore al Bilancio Davide Caparini, che aveva promesso di trasformare la società nel fiore all’occhiello dell’efficienza lombarda.

One thought on “Scandalo vaccini, la Lombardia commissaria Aria Spa

  1. hahhha! fontana chi? quello che è manovrato da Maroni scappato per evitare le conseguenze della “Legge” Severino? Poi, dov”è finito l’Onnipotente Gallera (secondo solo a Lucchina di Formigoni) nel corpo di “Donna Letizia”?
    Ma non provate pena?

    Reply

Commenta