Condividi

Bologna celebra Pasolini: poesie, film, saggi a 40 anni dalla morte

Oggi a Venezia la proiezione di “Salò o le 120 giornate di Sodoma”, nella versione restaurata. La pellicola tornerà poi a Bologna che ospita quest’anno un’ampia rassegna di spettacoli, dibattiti, presentazioni. Si parte il 12 e 13 settembre. Ecco tutti gli appuntamenti in programma

Bologna celebra Pasolini: poesie, film, saggi a 40 anni dalla morte

Il  Comune  di  Bologna  e  la  Fondazione  Cineteca celebrano Pier Paolo Pasolini a 40 anni dalla morte, con un progetto a 360 gradi sull’artista, dalle poesie, ai libri, dai film, ai saggi. L’omaggio all’intellettuale, da parte della città dov’è nato, ha il titolo “Più  moderno  di  ogni  moderno. Pasolini a Bologna” e il momento clou di un ricco programma sarà “Officina  Pier Paolo Pasolini”, esposizione dedicata al suo complesso universo estetico  e  culturale, realizzata da Cineteca di Bologna, in collaborazione  con  l’ Istituzione Bologna Musei e allestita al MAMbo  – Museo d’Arte Moderna di Bologna, da dicembre 2015 a marzo 2016.
 
Intanto si comincia oggi, alla Mostra di Venezia, con la proiezione del restauro del film “Salò o le 120 giornate di Sodoma”, La pellicola tornerà poi a Bologna, dove verrà presentata in prima nazionale il 2 novembre, nell’ambito di una rassegna sui lavori del regista.

Nei prossimi giorni altri appuntamenti apriranno la strada all’intero programma: Il  12  e  13  settembre, l’ Archivio Zeta presenterà, a  Villa Aldini a Bologna,  dove vennero girati alcuni esterni di Salò,  “Pilade/Parlamento”, quarto e ultimo episodio del  progetto “Pilade/Pasolini”, una  delle  sei  tragedie  che  scrisse tra il 1966 e il 1970. Lo spettacolo si terrà all’ora  del  tramonto  (ore 19) e sarà a ingresso libero (posti limitati -prenotazione obbligatoria solo online www.archiviozeta.eu).



Il  15 settembre, alla Chiesa di San Mattia, Danza Urbana metterà in scena il primo studio  di  “Bologna –  La Trilogia della vita”, il progetto biennale che Marcos  Morau  e  la  compagnia  spagnola La Veronal dedicano alla città di Bologna e a  Pier  Paolo  Pasolini.  In questo lavoro, Morau indaga l’attualità del pensiero pasoliniano attraverso la rilettura dei film “Il Decameron”, “I racconti di Canterbury  “e  “Il  fiore  delle  Mille  e  una  notte”  che compongono la “Trilogia  della  vita  di  Pasolini”. Info e prenotazioni www.danzaurbana.it

Da   settembre,   infine,   sono   aperte  le  prevendite  per  “Pasolini, l’incontro”,  concerto/spettacolo  di  Tre Allegri Ragazzi Morti, a cura di Covo  Club,  in  programma  il  1°  ottobre  al  Teatro  dell’Antoniano. Si tratta di uno spettacolo di disegni, musica e parole, un viaggio ispirato alla biografia di  Pasolini,  dove  il  fumettista,  cantante  e  musicista Davide Toffolo disegna  dal  vivo  la sua visione, con pennelli e colori, e la proietta su schermo,  accompagnato  da un ambiente sonoro live che nasce dai temi delle canzoni del trio e da registrazioni audio della voce dello stesso Pasolini. Prevendite  su  circuito  vivaticket  http://www.vivaticket.it/  (biglietto
unico 15 euro + dp.)

Commenta