Lavazza scommette su tv streaming: acquisito il 25% di Chili

Chili, lanciato dal 2012, offre anteprime, prime visioni e un catalogo digitale di oltre 50 mila film e serie tv. Lavazza ha acquisito il 25% della società diventando secondo azionista, affiancandosi alle principali major del settore quali Warner Bros, Paramount…
Wimbledon, Lavazza caffè ufficiale

L'accordo, iniziato nel 2011, è stato prolungato di altri tre anni - Si prevede che durante i quindici giorni del torneo di tennis più prestigioso del mondo saranno servite fino a un milione di tazzine di caffè italiano.
Caffè, Lavazza fa shopping in Canada

Lavazza ha rilevato l'80% di Kicking Horse Coffee, per un valore di 215 milioni di dollari canadesi - L'operazione, spiega Lavazza, rappresenta un passo importante per la strategia di sviluppo in Nordamerica, ritenuto mercato chiave per il gruppo italiano.
Made in Italy: shopping all’estero

La recente conquista del Grand Marnier da parte di Campari è solo l'ultima delle acquisizioni all'estero di imprese significative del Made in Italy. In precedenza Lavazza ha comprato Carte Noire e la Salini l'americana Lane con cui ha vinto l'appalto…
Lavazza, offerta d’acquisto per Carte Noire

Il gruppo italiano ha presentato un'offerta vincolante per l'acquisto del marchio di punta del mercato francese del caffè - L'ad Baravalle: "Vogliamo fare un passo avanti per diventare un'azienda globale".
Lavazza annuncia investimenti in Italia pari a 160 milioni di euro

Investimenti per 160 milioni di euro in Italia con l'obiettivo di accelerare la crescita all'estero. Questo il piano strategico illustrato dall'amministratore delegato Antonio Baravalle. All'ottavo posto tra le società di torrefazione del mondo, Lavazza ha 4 stabilimenti in Italia, dove…
Lavazza torna all’utile: +97 mln nel 2012

Il 2012 di Lavazza si è chiuso con il ritorno all'utile, a 97 milioni, dopo la perdita di 9 milioni registrata nel 2011 - Aumentano ricavi e saldo in cassa, si avvicina l'obiettivo del rapporto 50/50 tra mercato italiano ed…
Lavazza: utile 2012 tra i 40 e i 45 milioni di euro

Secondo le previsioni dell'Ad Antonio Barvalle, la società torinese dovrebbe tornare all'utile dopo la perdita di 9,1 milioni registrata nel 2011 - Buone prospettive per il 2013, l'obiettivo e la penetrazione sui mercati internazionali.