Condividi

Tesla: fatturato record, ma perdita peggiore del previsto

Il primo trimestre si è chiuso con un rosso di 397,2 milioni di dollari, ma anche con ricavi per 2,7 miliardi e oltre 25mila vetture consegnate.

Tesla: fatturato record, ma perdita peggiore del previsto

Tesla archivia il primo trimestre dell’anno con ricavi, produzione e consegne record, ma anche con una perdita peggiore del previsto. Fra gennaio e febbraio, il gruppo produttore di auto elettriche guidato da Elon Musk è andato in rosso di 397,2 milioni di dollari (2,04 dollari per azione), oltre 100 milioni in più dei 283 milioni registrati nello stesso periodo del 2016 (pari a 2,13 dollari per azione). La perdita adjusted è stata di 1,33 dollari per azione, superiore agli 81 centesimi attesi dagli analisti ma inferiore agli 1,46 dollari dell’anno scorso.

Quanto ai ricavi, sono più che raddoppiati, arrivando a 2,7 miliardi di dollari, oltre le previsioni del mercato (2,61 miliardi). Si tratta del valore più alto mai registrato da Tesla. Il mercato si è concentrato sulle consegne record, pari a 25.051 vetture, la metà del target del primo semestre dell’anno (50mila unità).



Tesla pubblicherà le previsioni per la seconda metà del 2017 dopo l’inizio della produzione, a luglio, della Model 3, la berlina a quattro porte pensata per il mercato di massa con un prezzo di base di 35mila dollari. Per il suo sviluppo l’azienda ha speso 622 milioni di dollari.

Il titolo Tesla a Wall Street ha subito un calo del 2,5% nel dopo mercato, simile a quello con cui aveva terminato la seduta, a quota 311,02 dollari, con gli investitori che ancora attendevano i conti. Tuttavia, da inizio anno l’azione ha guadagnato il 45,55%, mentre negli ultimi 12 mesi l’impennata è stata del 34%.

Commenta