Condividi

Cerchi lavoro? Devi trasferirti in uno di questi 10 Paesi. Ecco dove si assumerà di più nel 2015

Edilizia, servizi e trasporti sono i settori che tirano maggiormente l’occupazione nel 2015. Manpower ha fatto un’indagine previsionale sul tasso di occupazione nel periodo tra luglio e settembre 2015: in 10 Paesi del mondo si prevede un rialzo delle assunzioni a due cifre. Tra questi Taiwan, India, Giappone, Cina, Stati Uniti, Panama, Hong Kong, Costarica

Cerchi lavoro? Devi trasferirti in uno di questi 10 Paesi. Ecco dove si assumerà di più nel 2015

Un rapporto di Manpower sulle assunzioni nel 2015 rivela che mentre in Paesi come l’Italia o il Brasile il dato risulta in rosso, in Asia le assunzioni toccheranno quota +42% tra luglio e settembre 2015. Per chi è in cerca di un’occupazione è consigliabile preparare la valigia e fare un biglietto per uno dei seguenti Paesi.

Taiwan
Da ormai sei mesi il mercato del lavoro di Taiwan si conferma essere il più attivo del mondo. I dati di manpower rivelano che negli ultimi mesi del 2015 la città asitica potrebbe assistere ad un rialzo delle assuzioni del 42% a fronte di una media mondiale che sfiora il 10%. Il picco di occupazione si avrà soprattutto grazie al settore dei servizi e manifatturiero dove un datore di lavoro su due prevede nuove assunzioni per il 2015. 

India
Superati quattro trimestri negativi, l’India si dichiara pronta ad assumere. Per il periodo tra luglio e settembre 2015 si prevedono assunzioni in rialzo del 37%. Il problema evidenziato da Manpower non è tanto la mancanza di posti di lavoro quanto piuttosto la difficoltà a trovare i profili professionali adatti. Manpower rivela che le aziende in India “continuano a essere frustrate dalla difficoltà di reperimento di persone munite delle qualifiche desiderate, in particolare dalla difficoltà di reclutare un’ampia varietà di figure tecniche e professionali”. Tra i lavoratori più introvabili in India figurano professionisti It, personale amministrativo, docenti, specialisti in finanza e docenti.

Giappone
Al culmine di quattro trimestri in ripresa il Giappone potrebbe mettere a segno un +23% di occupazione sul finire del 2015. A spingere la domanda di lavoratori è soprattutto il settore industriale, minerario e edile. ma come in India, anche inn Giappone c’è una lista di lavoratori introvabili, tra questi: commerciali, professionisti dell’It, esperti di finanza e accounting e professionisti di area sanitaria e rappresentanti.

Hong Kong
Anche a Hong Kong le prospettive di crescita dell’occupazione negli ultimi mesi del 2015 sono interessanti. Secondo Manpower infatti, tra luglio e settembre l’occupazione potrebbe registrare una crescita del 16% rispetto al trimestre precedente. A Hong Kong le figure più ricercate sono: autisti, commerciali, rappresentanti e manager.

Stati Uniti
Nonostante l’andamento negativo del Pil nel primo trimestre, i piani d’assunzione negli Stati Uniti non accennano a rallentare. Per il periodo in questione gli Stati Uniti prevedono assunzioni in rialzo del 16% rispetto al trimestre precedente. le offerte di lavoro più numerose e interessanti arrivano dall’edilizia, dai trasporti, e dal settore dell’intrattenimento. 

Costarica
Anche il piccolo Costarica ha prospettive di assunzioni a due cifre. Secondo l’indagine di manpower tra i lulgio e il settembre del 2015 il Costarica vedrà crescere le assunzioni del 14% rispetto ai primi mesi dell’anno. A spingere le assunzioni il settore dell’edilizia e dei trasporti.

Turchia
Nonostante le scosse politiche che si fanno sentire nel Paese dopo le ultime elezioni, le prospettive occupazionali del Paese restano comunque positive. Nel periodo indicato da Manpower le assunzioni dovrebbe mettere a segno un +14% rispetto al primo trimestre del 2015. La crescita delle assunzioni, sottolinea Manpower “è prevista in tutte le industrie e in tutte le regioni”.

Cina
La maggior parte delle prossime assunzioni avverrà nel settore delle infrastrutture, fiore all’occhiello dell’economia cinese. Secondo i dati raccolti da Manpower sulle prospettive del lavoro in Cina si prevede un rialzo delle assunzioni del 13% rispetto ai primi tre mesi del 2015.

Colombia
In un Sudamerica con prospettive poco rosee, basta vedere il Brasile che prevede un -4% sull’occupazione, la Colombia invece va controcorrente. Nel Paese sudamericano infatti, si stima un +13% di assunzioni sul trimestre precedente. Secondo Manpower otto settori economici su nove di dicono pronti ad assumere nei prossimi mesi; tra i più dinamici edilizia e trasporti.

Panama
L’imponente progetto del bacino artificiale per collegare Atlantico e Pacifico creerà nuova occupazione a Panama. Il boom di posti di lavoro infatti, è previsto soprattutto per i settori dell’edilizia e dei servizi che tra il luglio e il settembre del 2015 segnerà un +13% di occupati sul trimestre precedente.

Commenta