Condividi

Tennis, Atp Finals a Torino dal 2021: colpo da 150 milioni l’anno

Il capoluogo piemontese batte Londra, Tokyo e Singapore, diventando sede del Master di fine anno dal 2021 al 2025 – Per la città si stima un giro d’affari da 120-150 milioni l’anno

Tennis, Atp Finals a Torino dal 2021: colpo da 150 milioni l’anno

Dal 2021 al 2025 le Atp Finals di tennis si giocheranno a Torino. Per l’Italia si tratta di un grande successo dal punto di vista sportivo ed economico, visto che il “Master di fine anno”, come viene abitualmente chiamato, è il torneo più importante del circuito dopo i quattro Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open) e ogni anno a novembre, cioè al termine della stagione tennistica, incorona “il maestro dei maestri”. A contendersi il titolo sono infatti i primi otto giocatori della classifica Atp (Associazione internazionale tennis professionistico).

La stessa Associazione ha scelto come sede delle Finals il capoluogo piemontese, che ha battuto la concorrenza di città apparentemente più quotate: non solo Londra (dove si sono svolte le finali negli ultimi anni, nella mitica O2 Arena), ma anche Tokyo, Singapore e Manchester.

“La scelta di Torino – si legge nel comunicato dell’Atp – porta le finali in Italia per la prima volta nei suoi cinquant’anni di storia e fa di Torino la quindicesima città a ospitare il prestigioso evento di fine stagione inaugurato nel 1970”.

THE RESULTS ARE TURIN 🇮🇹

2021 – 2025 #ATPFinals pic.twitter.com/M4l6zDLnRO— ATP Tour (@ATP_Tour) 24 aprile 2019

Nel dettaglio, le Atp Finals si giocheranno al PalaAlpitour, l’arena da 15mila posti costruita per ospitare le partite di hockey su ghiaccio alle Olimpiadi Inverali del 2006. Il giro d’affari stimato in favore di Torino si aggira fra i 120 e i 150 milioni di euro l’anno, secondo le stime dell’amministrazione comunale.

Negli ultimi nove anni, le Finals hanno portato a Londra oltre due milioni e 300mila persone, con presenze superiori alle 250mila unità per ogni edizione.

“La chiave del successo di Torino risiede nella qualità di una proposta eccellente, innovativa – ha commentato la sindaca di Torino, Chiara Appendino – Dobbiamo tenere conto che un ruolo fondamentale e un contribuito determinante al buon esito della candidatura è stato assicurato dal sostegno, impegno e dalla capacità di ‘fare squadra’ delle istituzioni locali, del Governo, dell’Istituto per il Credito Sportivo e delle imprese del nostro territorio”.

Fino ad oggi l’Italia poteva contare solo su un torneo Atp 1000, quello di Roma, che si disputa nel mese di maggio.

Commenta