Condividi

Francia: Sarkozy a processo per fondi neri

Nella campagna elettorale del 2012, l’ex presidente della Repubblica francese avrebbe superato di molto il limite di spesa di 22,5 milioni di euro usando false fatture per 18,5 milioni emesse da una società di pubbliche relazioni, la Bygmalion

Francia: Sarkozy a processo per fondi neri

Nicolas Sarkozy sarà processato. L’accusa contro l’ex presidente della Repubblica francese è di aver finanziato in modo illecito la campagna elettorale per la sua rielezione nel 2012, da cui peraltro uscì sconfitto.

In particolare, Sarkò avrebbe superato di molto il limite di spesa di 22,5 milioni di euro usando false fatture per 18,5 milioni emesse da una società di pubbliche relazioni, la Bygmalion, a carico del partito in cui militava l’ex Presidente, allora l’Ump, oggi ribattezzato “Les Republicains”.



I dirigenti di Bygmalion hanno già ammesso la frode e la contabilità falsa, perciò nel corso del processo si cercherà solo di stabilire se anche Sarkozy fosse a conoscenza o meno dell’illecito.

Interrogato dalla polizia nel settembre 2015, Sarkozy ha detto di non aver mai saputo nulla della contabilità e ha definito la controversia “una farsa”, addossando ogni responsabilità a Bygmalion e all’Ump.

Nella quinta repubblica francese, iniziata nel 1958, solo un altro presidente è stato processato, Jacques Chirac, che nel 2011 è stato condannato a due anni di carcere per una vicenda di impieghi fittizi.

Commenta