Condividi

Ue, scontro Schaeuble-Renzi sui bilanci

Il ministro tedesco intervenendo al Bundestag ha bacchettato Bruxelles per dare raccomandazioni ai Paesi sbagliati – La replica di Renzi: “Controlli sui bilanci? Inizino da Berlino”.

Ue, scontro Schaeuble-Renzi sui bilanci

Botta e risposta tra il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble e Matteo Renzi. In un intervento al Bundestag sul bilancio tedesco 2017, il falco della Merkel ha bacchettato la Commissione Ue, rimproverando a Bruxelles di fare “le raccomandazioni agli Stati sbagliati: l’esecutivo europeo non assolve al proprio compito di controllare che i bilanci di singoli paesi europei corrispondano alle regole e accordi europei”.

Il riferimento era chiaramente all’Italia e agli altri cinque Stati le cui manovre sono state definite “ad alto rischio” di mancato rispetto delle regole del patto di stabilità sul fronte del deficit ma che hanno scampato la bocciatura. Non si è fatta attendere la risposta del presidente del Consiglio italiano: “La Ue cominci a controllare il bilancio tedesco perché il surplus tedesco sta creando problemi a tutta l’Europa. Non facciamo come con l’immigrazione dove ci hanno lasciati soli e costruiscono muri“.



Commenta