Condividi

Unicredit: accordo con UnionPay su carte e pagamenti

Le società collaboreranno su diversi fronti, compresa l’emissione in Italia di carte di credito a marchio UnionPay

Unicredit: accordo con UnionPay su carte e pagamenti

Unicredit e l’azienda cinese UnionPay International hanno firmato una lettera d’intenti che mi a rafforzare la collaborazione già esistente tra le due società dal 2013..

Scendendo nei dettagli, l’intesa prevede che le due società cooperino nell’emissione di carte a marchio UnionPay in Italia ed estendano le attività di UnionPay nei paesi dell’est Europa, come Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca e Serbia. L’accordo prevede infine di sviluppare le forme di pagamento innovative e allargare la gamma di prodotti di pagamento che UniCredit mette a disposizione della propria clientela.



Ricordiamo che ad oggi UnionPay è accettata in Italia da tutti gli sportelli bancomat di Unicredit e dall’intera rete di oltre 200 mila terminali POS dislocati presso i merchant suoi clienti. Dal 2018 si può pagare contactless anche con le carte UnionPay, mentre da quest’anno si prevede ci consentire anche agli esercenti che operano online l’accettazione di UnionPay.

Nello stesso frangente, a Piazza Affari, il titolo Unicredit guadagna oltre il 3 per cento, realizzando una delle migliori performance del FtseMib. A spingere gli acquisti è la raccomandazione positiva di Goldman Sachs che ha inserito il titolo dell’istituto guidato da Jean Pier Mister nelle’elenco delle azioni preferite da comprare (Conviction Buy List), confermando un prezzo obiettivo sui dodici mesi di 18,2 euro, quindi con una potenzialità di rialzo del 60% sulla chiusura di venerdì.

 

Commenta