Condividi

Strasburgo, Antonio Megalizzi è morto

Non ce l’ha fatta il giovane italiano colpito da un proiettile in occasione dell’attacco terroristico di martedì sera nella città francese: le sue condizioni erano parse subito disperate, è la quarta vittima dell’attentato – VIDEO.

Strasburgo, Antonio Megalizzi è morto

Non ce l’ha fatta Antonio Megalizzi, il 28enne di Trento coinvolto nell’attacco terroristico di martedì sera a Strasburgo. Il giovane giornalista era stato colpito alla testa da un colpo di pistola sparato dall’attentatore, il suo coetaneo – di nazionalità francese – Cherif Chekat. Le condizioni di Megalizzi, che si trovava nella città sede dell’Europarlamento per un servizio per un’emittente radiofonica universitaria, erano apparse subito gravissime e irreversibile: il ragazzo non era operabile a causa della delicata posizione del proiettile. §I medici francesi, nella giornata di mercoledì, si erano presi altre 48 ore di tempo per valutare le condizioni della vittima, ma non c’è stato più niente da fare: l’italiano è la quarta vittima ufficiale dell’attentato terroristico di Strasburgo.

[smiling_video id=”69587″]



[/smiling_video]

 

Megalizzi era arrivato a Strasburgo domenica scorsa per seguire l’assemblea plenaria dell’Europarlamento. Dopo l’università a Verona si era specializzato in studi internazionali all’università di Trento e stava seguendo un master sulle istituzioni europee.

Commenta