Condividi

Re Panettone a Milano e Napoli: in gara i migliori panettoni del nord e del sud

Sono ammessi solo i panettoni realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti, e senza scorciatoie produttive. Una certificazione con ologramma attesta freschezza, naturalità e artigianalità del prodotto.

Re Panettone a Milano e Napoli: in gara i migliori panettoni del nord e del sud

Ritorna Re Panettone una delle più importanti competizioni dedicate alla versione artigianale del dolce per eccellenza delle feste natalizie nei due appuntamenti di Milano e Napoli. 

Si parte il 27 novembre con la tredicesima edizione meneghina di Re Panettone: circa 30 pasticcieri provenienti da tutta Italia con la migliore produzione artigianale di panettoni e altri dolci natalizi saranno presenti proponendo i propri prodotti al pubblico negli spazi del Palazzo del Ghiaccio, l’edificio in stile Liberty in via Piranesi voluto agli inizi del ‘900 dal campione nazionale di pattinaggio, il Conte Alberto Bonacossa.



Il sabato pomeriggio una giuria di esperti. dopo il tradizionale tasting alla cieca, decreterà il Miglior Panettone e il Miglior Lievitato Innovativo. Sabato e domenica nello spazio dedicato ai bambini dagli 8 ai 13 anni si svolgeranno due laboratori. Caratteristica perseguita da Re Panettone fino dalla sua prima edizione è di elevare l’immagine del panettone, focalizzando l’attenzione del pubblico sulla sua versione artigianale, imponendola come eccellenza italiana.

La manifestazione è ormai un appuntamento irrinunciabile nella città meneghina che sostiene la creatività dei pasticcieri, che propongono anno dopo anno novità basate sull’impasto di lievito madre tipico del panettone con ingredienti ispirati alla filosofia “Tutto naturale, solo artigianale”.

Sono ammessi in gara solo i panettoni realizzati con metodo artigianale, senza additivi e conservanti, e senza scorciatoie produttive. A tal fine già da qualche anno Re Panettone ha istituito la Certificazione Re Panettone (un bollo con ologramma) che attesta, mediante controlli scientifici, freschezza, naturalità e artigianalità del prodotto.

Si replica poi a Napoli dal 10 al 12 dicembre con i banchi di assaggio di circa quindici pasticcieri provenienti da più regioni d’Italia, con una nutrita rappresentanza di campani con panettoni e altri dolci natalizi nelle sale del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo di Via Ponte di Tappia, la nuova location della manifestazione a pochi passi dalla piazza del Municipio con la nuova Stazione della Metropolitana dell’Arte e dai monumenti simbolo del capoluogo partenopeo: il Castel Nuovo, la Galleria Umberto I, il Teatro di San Carlo.

Anche in questo caso una giuria di esperti con tasting alla cieca assegnerà il premio per il Miglior panettone innovativo. Ingresso: Gratuito previa registrazione dal sito www.repanettone.it e possesso di Green Pass valido Ingressi contingentati e rigoroso rispetto delle norme anti covid

Commenta