Condividi

Manovra 2021, il testo è definitivo: ecco le misure

Dopo il via libera della Camera, il Senato ha tre giorni per approvare il testo della manovra, che quindi è blindato – Dalle pensioni alle partite Iva, dalla famiglia alla scuola, passando per turismo e fisco: ecco cosa cambia con la legge di Bilancio 2021

Manovra 2021, il testo è definitivo: ecco le misure

La manovra 2021 vale circa 40 milioni di euro e contiene misure d’ogni tipo. Di fatto, sarà una legge monocamerale: domenica l’Aula di Montecitorio ha dato il via libera con 298 voti favorevoli e 125 contrari e ora il testo passa al Senato, che però dovrà approvarlo entro mercoledì 30. Questo significa che l’assemblea di Palazzo Madama non solo non avrà il tempo di modificare il testo, ma neanche di avviare una parvenza di dibattito. Se infatti l’approvazione finale della manovra non arrivasse entro la fine del 2020, per l’Italia scatterebbe l’esercizio provvisorio, che porta con sé la limitazione automatica della spesa pubblica. Di per sé non sarebbe una tragedia (è accaduto diverse volte nella storia italiana e basta approvare la legge di bilancio per uscire dal regimo contabile speciale), ma il segnale ai mercati e all’Europa sarebbe pessimo, soprattutto in vista dello sforzo giuridico e amministrativo richiesto quest’anno con il Recovery Plan.

Il testo della manovra 2021 è quindi già definitivo. Vediamo quali sono le misure principali.

SANITÀ

Dal primo gennaio saranno assunti per nove mesi 3mila medici e 12 mila infermieri realizzare la campagna vaccinale anti-Covid. Vaccini, tamponi e test anti-Covid saranno esenti da Iva. In arrivo anche le indennità per il personale sanitario e sociosanitario.

PENSIONI

Ape sociale e Opzione Donna vengono prorogati. Arriva anche la nona salvaguardia per 2.400 esodati. Per tre anni l’iso-pensione offrirà la possibilità di scivolo nei casi di crisi aziendali in anticipo rispetto ai requisiti per il pensionamento.

SUPERBONUS AL 110%

Il superbonus al 110% (che comprende ecobonus 110% e sismabonus 110%) viene prorogato fino alla fine del 2022. Sono previste tre fasce:

  • I condomini, per avere diritto alla detrazione sui lavori effettuati nella seconda metà del 2022, dovranno completare almeno il 60% dell’intervento entro giugno 2022.
  • Le case unifamiliari e quelle con accesso autonomo dovranno concludere i lavori entro giugno 2022.
  • Gli Iacp (cioè le case popolari) che a dicembre 2022 hanno completato il secondo stato di avanzamento dei lavori avranno tempo per chiudere il cantiere fino a giugno 2023.

ECOINCENTIVI E BONUS PER MEZZI ELETTRICI E IBRIDI

Un emendamento alla manovra rifinanzia la misura prevista dai decreti Rilancio e Agosto, aggiungendo agli incentivi già in vigore altre due agevolazioni:

  • un bonus di 2mila euro per l’acquisto di veicoli elettrici e ibridi;
  • un bonus da 1500 euro per l’acquisto di veicoli euro 6 di ultima generazione.

PARTITE IVA: NUOVA CASSA INTEGRAZIONE E TAGLIO DEI CONTRIBUTI

Arriva la nuova “Indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa” (Iscro), una vera e propria cassa integrazione per i lavoratori autonomi, che nel 2021 potranno beneficiare anche del taglio dei contributi previdenziali (esclusi i premi dovuti all’Inail).

Per saperne di più: Partite Iva: guida in 5 punti a Iscro, la nuova Cig

LAVORO

In arrivo anche diverse altre misure sul fronte del lavoro:

  • ampliato l’assegno di ricollocazione ai disoccupati da oltre 4 mesi e ai cassintegrati;
  • arriva la possibilità di stabilizzazione nella Pa per i lavoratori socialmente utili; tra le politiche attive messe in campo ci sarà la garanzia di occupabilità (un programma nazionale di presa in carico finalizzata all’inserimento occupazionale);
  • più risorse per il bonus assunzioni di giovani e donne;
  • previsti più incentivi fiscali per far rientrare i talenti che sono andati a lavorare all’estero.
  • Prorogate fino al 28 febbraio 2021 le misure previste dal decreto Cura Italia per i lavoratori fragili (immunodepressi o patologie oncologiche): l’assenza dal servizio è equiparata al ricovero ospedaliero.

FAMIGLIA

Diverse le misure in tema di politiche per la famiglia.

  • sale da 7 a 10 giorni il congedo parentale obbligatorio per i neo-padri;
  • il congedo di paternità obbligatorio e facoltativo viene esteso ai casi di morte perinatale;
  • via libera ad un assegno mensile da 500 euro netti a favore delle madri sole disoccupate o monoreddito con un figlio che abbia una disabilità di almeno il 60%;
  • 5 milioni per il 2021 al Fondo per le politiche della famiglia (soldi da impiegare per favorire il rientro delle donne in azienda dopo il parto);
  • 500mila euro, sempre per il 2021, alle associazioni che offrono assistenza psicologica ai genitori che devono affrontare il lutto per la perdita di un figlio;
  • 5 milioni l’anno per tre anni per aiutare le coppie con infertilità e sterilità che vogliono accedere alla procreazione medicalmente assistita.

SCUOLA

  • Proroga dei poteri commissariali ai sindaci e ai presidenti delle Province e Città metropolitane per l’edilizia scolastica;
  • rifinanziamento di 70 milioni per le scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità;
  • sostegno agli affitti degli studenti fuori sede con reddito basso;
  • risorse per la stabilizzazione dei ricercatori;
  • in arrivo un concorso semplificato per gli insegnanti di sostegno;
  • eliminazione dei limiti allo scorrimento delle graduatorie del concorso per dsga.

TURISMO

Secondo il ministro Dario Franceschini, le misure per il turismo valgono mezzo miliardo di euro. Ecco quelle principali:

  • esenzione della prima rata Imu (che vale anche per il comparto dello spettacolo);
  • estensione al 30 aprile 2021 del credito d’imposta al 60% sull’affitto di immobili destinati a imprese turistico-ricettive (ne potranno beneficiare anche agenzie di viaggio e tour operator);
  • 100 milioni in più al fondo per il settore turistico istituito con il decreto Rilancio;
  • 20 milioni stanziati per le agevolazioni fiscali sui lavori di riqualificazione delle strutture ricettive turistico alberghiere.

SUGAR TAX DAL 2022

Rinviata l’entrata in vigore della sugar tax (l’imposta sulle bevande zuccherate) al primo gennaio 2022.

SIGARETTE ELETTRONICHE E TABACCO RISCALDATO: LE TASSE AUMENTANO

L’aliquota fiscale sul liquido con nicotina per le sigarette elettroniche salirà al 15% dal primo gennaio 2021, per poi passare al 20% nel 2022 e al 25% nel 2023. Per i liquidi senza nicotina, invece, il rincaro sarà meno pesante: 10% nel 2021, 15% nel 2022 e 20% nel 2023.

AEROPORTI

Ai gestori aeroportuali andranno 450 milioni di euro, mentre per i servizi a terra sono stati stanziati altri 45 milioni.

BONUS TV

Arrivano anche 100 milioni di euro in più per il bonus per la sostituzione di vecchi televisori e l’acquisto di TV con il nuovo standard DVBT2. Il bonus TV è in vigore da fine 2019 con un contributo di 50 euro per nuclei familiari con un Isee fino a 20.000 euro. Ok anche all’assegnazione di un cellulare gratis per un anno alle famiglie a basso reddito.

STOP PROTESTI E TERMINI SCADENZA VAGLIA E CAMBIALI

I termini di scadenza relativi a vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito e ogni altro atto avente efficacia esecutiva, che ricadono o decorrono nel periodo dal primo settembre 2020 al 31 gennaio 2021, sono sospesi fino al 31 gennaio 2021. I protesti o le constatazioni equivalenti già levati nel periodo sono cancellati d’ufficio.

RESTO AL SUD ESTESA FINO A 55 ANNI

Le agevolazioni “Resto al Sud” per promuovere la costituzione di nuove imprese da parte di giovani imprenditori del Mezzogiorno potranno essere ottenute da soggetti da 18 fino a 55 anni di età.

INCENTIVI PER AVVIO DI MICROIMPRESE

Arrivano 800mila euro l’anno a decorrere dal 2021 a favore dell’Ente nazionale per il microcredito per il sostegno all’avvio o all’esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa, con particolare riguardo alla promozione ed al rafforzamento della microimprenditoria femminile.

CREDITO D’IMPOSTA SU MINUSVALENZE PIR

Arriva un credito d’imposta fino al 20% di minusvalenze, perdite, e differenziali negativi realizzati su piani di risparmio a lungo termine, a condizione che i Pir vengano detenuti per almeno cinque anni. Il credito, riservato alle persone fisiche, è spalmato in dieci anni.

COMPENSAZIONE CREDITI-DEBITI DA E-FATTURE

L’Agenzia delle entrate metterà a disposizione dei contribuenti una piattaforma telematica dedicata alla compensazione di crediti e debiti derivanti da transazioni commerciali che risultano dalle fatture elettroniche.

SOSTEGNO MISE A COOP LAVORATORI DI AZIENDE IN CRISI

Le finanziarie partecipate dal ministero dello Sviluppo economico svolgono, su incarico del Mise stesso, attività di assistenza e consulenza per la costituzione di cooperative promosse da lavoratori provenienti da aziende in crisi o da aziende i cui titolari intendano trasferire le attività ai lavoratoti medesimi. In questo quadro viene anche rifinanziato con 20 milioni per il biennio 2021-22 il Fondo per la crescita sostenibile.

SOSPESO OBBLIGO RIDUZIONE CAPITALE PER PERDITE

Sospesi fino al 31 dicembre 2020 gli obblighi previsti dal Codice civile in tema di riduzione del capitale per le perdite. Fino alla stessa data non operano le cause di scioglimento delle società di capitali per riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale e delle cooperative per perdita del capitale. La norma precisa poi che il termine entro il quale la perdita deve risultare diminuita almeno di un terzo non è l’esercizio immediatamente successivo, bensì il quinto esercizio successivo.

One thought on “Manovra 2021, il testo è definitivo: ecco le misure

  1. Anna Maria Nocentini · Edit

    Salve. Vorrei info riguardo L’assegno unico diventato legge da dal 1 luglio 2021 ed approvato martedì 30.03.2021. A chi mi devo rivolgere per le mie figlie? Sono una madre che lavora in precariato. Grazie

    Reply

Commenta