Condividi

Germania, per Bundesbank economia stabile o in crescita nel terzo trimestre

Il bollettino della Banca centrale tedesca allenta i timori di recessione – Anche per il quarto trimestre la previsione è di una “performance modesta”.

Germania, per Bundesbank economia stabile o in crescita nel terzo trimestre

Probabilmente la Germania eviterà la recessione. E’ la conclusione che si può trarre dal rapporto mensile della Bundesbank. La Banca centrale ha spiegato che nel terzo trimestre la produzione industriale probabilmente rappresenta un freno per la crescita, ma la spesa per i consumi va abbastanza bene.

La performance del prodotto interno lordo tedesco nel terzo trimestre dell’anno dovrebbe infatti essere simile se non lievemente migliore di quella dei tre mesi al 30 giugno, periodo in cui la prima economia europea si è contratta di 0,2% a livello trimestrale per crescere al ritmo tendenziale di 0,8%.



“Il risultato economico a livello complessivo sarà sui livelli del secondo trimestre o poco meglio” scrive Bundesbank, facendo riferimento ai dati positivi su occupati e salari che dovrebbero compensare il leggero rallentamento del settore industriale. Questo significa che il pil tedesco risulta piatto nel terzo trimestre oppure in leggero aumento.

Simile dovrebbe restare la dinamica del Pil anche nel quarto trimestre. “Tenendo in considerazione l’andamento debole degli ordinativi e il morale depresso delle imprese anche l’ultimo trimestre dell’anno dovrebbe vedere una performance modesta”.

Di fronte a questo scenario, non c’è dubbio che la Germania non è il motore di crescita che ci si aspettava ma la frenata è forse meno drastica di quanto si temesse.

La settimana scorsa, il Governo tedesco ha ridotto in modo significativo le sue previsioni di crescita per l’anno in corso e per il 2015, portandole rispettivamente a +1,2% dal +1,8% previsto ad aprile, e al +1,3% dal +2% precedente.

Commenta