Condividi

World Cheese Awards: la Nazionale del Parmigiano Reggiano partecipa con 96 caseifici

In gara a Oviedo, nelle Asturie4000 prodotti provenienti da più di 40 Paesi dei 6 continenti. Per l’Italia parteciperà la Nazionale del Parmigiano Reggiano composta da 96 caseifici

World Cheese Awards: la Nazionale del Parmigiano Reggiano partecipa con 96 caseifici

Oltre 4000 prodotti provenienti da più di 40 Paesi dei 6 continenti, in gara alla trentatreesima edizione dei World Cheese Awards, la competizione più importante del mondo dedicata ai formaggi che si terrà a Oviedo, in Spagna, dal 3 al 6 novembre.

Il concorso, organizzato dalla Guild of Fine Food nell’ambito dell’Asturias Paraìso Natural International Cheese Festival vedrà la comunità casearia mondiale riunirsi nell’ex capitale del Regno delle Asturie per una competizione destinata a essere la più grande e internazionale mai vista. Il 3 novembre, i formaggi partecipanti verranno gustati alla cieca da 250 esperti internazionali divisi in squadre che individueranno, oltre ai trofei specifici per paese e per formaggio, i formaggi degni dei premi di super-oro, d’oro, d’argento e di bronzo, i primi 90 formaggi del mondo e il campione del mondo 2020/2021.



Per il tricolore italiano parteciperà la Nazionale del Parmigiano Reggiano composta da 96 caseifici in rappresentanza non solo dei 321 totali che fanno parte del Consorzio, ma di tutto l’universo della DOP distribuito nelle province di Parma, Reggio, Modena, Bologna alla sinistra del fiume Reno e Mantova alla destra del Po. Non solo: tra i loro prodotti ci sono i formaggi di montagna e quelli biologici, quelli delle vacche rosse come di vacche brune, in un mosaico di biodiversità unico al mondo.

“Dopo un anno di stop – afferma il presidente dei Consorzio, Nicola Bertinelli – la Nazionale tornerà a dare battaglia nella competizione dedicata ai formaggi più importante del mondo. Ancora una volta i nostri caseifici faranno squadra per dimostrare che Parmigiano Reggiano non è solo un formaggio ma una passione, un territorio e oltre cinquantamila persone che ogni giorno si mettono in gioco per ricercare l’eccellenza più assoluta”.  “La Nazionale del Parmigiano Reggiano si dimostra essere uno straordinario strumento di aggregazione e promozione del prodotto – aggiunge Gabriele Arlotti, fondatore della Nazionale – Attraverso la selezione dei migliori campioni e la scelta di farli sottoporre a una giuria internazionale i caseifici si mettono in gioco. Il riconoscimento che possono ottenere diventerà strumento di marketing e mercato.

Quasi un caseificio su tre ha deciso di percorrere questa strada azzurra… nell’anno dell’Italia che vince negli sport e nella musica” La Nazionale del Parmigiano Reggiano è un progetto di promozione del formaggio in Italia e all’estero nato 20 anni fa durante una riunione tra caseifici. Fu nel 2001, infatti, che uno sparuto gruppo di produttori dell’Appennino unì le forze per partecipare come gruppo a un concorso nazionale, Formaggi d’Autore, in Valle d’Aosta. Solo due decenni dopo, la Nazionale vanta già un palmares di riconoscimenti internazionali di tutto rispetto: dalla Russia alla Norvegia, dall’Inghilterra alla Spagna, sono oltre 350 i premi ottenuti ai più prestigiosi concorsi di formaggi.

L’ultimo successo risale a pochi giorni fa, quando il Caseificio Gennari ha vinto con il suo Parmigiano Reggiano Vacche Rosse 36 mesi la categoria “Il Casaro d’Oro” del Concorso Stupore ed Emozione, promosso da ONAF e Forme. Per la sua attività, la Nazionale è stata insignita nel 2015 del Primo Tricolore consegnato nella Sala Tricolore del Comune di Reggio Emilia, là dove nacque la nostra bandiera nazionale.

Commenta