Condividi

Toyota perde terreno sul mercato russo

Le vendite di auto della casa giapponese a Mosca potrebbero calare al peggiore livello dalla crisi economica e finanziaria internazionale anche a causa delle sanzioni imposte alla Russia sulla crisi ucraina che hanno indebolito un’economia già in difficoltà.

Toyota perde terreno sul mercato russo
Toyota Motor è reduce da un annus horribilis in Russia, ma continua a essere fiduciosa di riuscire a vendere un milione di veicoli in Europa il prossimo anno.

Intanto, però le vendite di auto a Mosca potrebbero calare al peggiore livello dalla crisi economica e finanziaria internazionale anche a causa delle sanzioni imposte alla Russia sulla crisi ucraina che hanno indebolito un’economia già in difficoltà. La casa automobilistica giapponese sostiene che un focus sulla gamma di lusso potrebbe aiutorare a incrementare le vendite a Mosca quest’anno. “C’è molta incertezza in Russia in questo momento” ha commentato Didier Leroy, a capo delle operazioni di Toyota in Europa, a margine del Salone dell’Auto a Parigi. “La gente è più cauta nello spendere il denaro ed è per questo che il mercato entry è più in difficoltà di quello di lusso”. In Russia le vendite di Toyota sono diminuite dell’8% nel segmento di lusso e del 25-30% per le prime auto.



La fragilità del mercato europeo, il cui le vendite sono inferiori del 20% rispetto al livello del 2007, è dimostrato dal fatto che al Salone parigino ci sono molti piccolo modelli a risparmio energetico in esposizione nonché SUV. Daimler ha annunciato che mettera’ sul mercato dieci nuovi modelli ibridi entro il 2017, sostenendo che l’auto elettrica non e’ ancora riuscita a conquistare la mente e il cuore degli acquirenti di auto.

Toyota is aspetta di vendere 865mila veicoli in Europa quest’anno dagli 847.530 del 2013. Il target di 1 milione di vetture per il 2015 resta nei piani dell’azienda.

Commenta