Condividi

Snam: meno utili, ma più ricavi nel primo semestre

Nei primi sei mesi dell’anno il fatturato della società energetica è aumentato del 3,4% su base annua, mentre gli utili si sono ridotti del 9,1%.

Snam: meno utili, ma più ricavi nel primo semestre

Snam chiude il primo semestre con ricavi per 1,77 miliardi di euro, in crescita del 3,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. L’utile netto ammonta a 462 milioni di euro, in calo di 46 milioni di euro (-9,1%) rispetto al primo semestre 2012. Solo nel secondo trimestre 2013 l’utile netto è stato di 220 milioni di euro (-6% su base annua). La riduzione – spiega una nota della società – à dovuta essenzialmente ai maggiori oneri finanziari netti (-95 milioni di euro nel semestre; -55 milioni di euro nel trimestre). 

Escludendo gli effetti derivanti dall’estinzione anticipata di un finanziamento Term Loan di 1,5 miliardi di euro, sottoscritto da Snam nel luglio 2012 nell’ambito dell’operazione di rifinanziamento del debito, gli oneri finanziari netti aumentano di 64 milioni di euro (24 milioni di euro nel trimestre). 

L’aumento è dovuto al maggior costo medio del debito e al maggior indebitamento medio di periodo. Tali fattori sono stati in parte compensati dalle minori imposte sul reddito (+31 milioni di euro nel semestre; +18 milioni di euro nel trimestre) a seguito principalmente della riduzione dell’utile prima delle imposte.

Sulla base dei risultati del primo semestre e delle previsioni per l’intero 2013, il Cda ha deliberato la distribuzione agli azionisti di un acconto dividendo di 0,10 euro per azione (uguale a quello del 2012) con stacco cedola il 21 ottobre 2013 e messa in pagamento a partire dal 24 ottobre 2013 (record date 23 ottobre 2013).

In apertura a Piazza Affari il titolo di Snam guadagna lo 0,85%.  

Commenta