Condividi

Hi-Tech 2020 a tutto smartphone, più robot, e-bike mania

Il rapporto Deloitte TMT Predictions analizza e stima i trend di crescita per un mercato in forte espansione. Nel 2020 saremo sempre più digitali, boom del podcast , oltre 1 milione di robot nel mondo. Ecco tutte le cifre

Hi-Tech 2020 a tutto smartphone, più robot, e-bike mania

La fine dell’anno porta bilanci e previsioni per il prossimo futuro. È questo il senso della diciannovesima edizione del TMT Predictions, il report prodotto da Deloitte che si propone di collegare i puntini dei cambiamenti passati e stimare il futuro. Quello del 2020 appare tutto improntato sulla tecnologia: robot, intelligenza artificiale, trasporto elettrico, cellulari sempre più sofisticati e ormai diventati prolungamento meccanico del braccio umano, audiolibri e podcast per ottimizzare il tempo.

SMARTPHONE



In numeri questa stima dice che nel prossimo anno l’intero ecosistema dello smartphone supererà i 900 miliardi di dollari, dove le tre principali fonti di ricavo saranno pubblicità, app (soprattutto di videogame), e accessori, che insieme produrranno oltre 370 miliardi di dollari, pari all’81% del totale. Secondo i dati emersi dal report, nel 2019 gli investimenti pubblicitari su smartphone e tablet: tra il 2020 e il 2021, è atteso un aumento del 13% per le spese di mobile advertising e i soli investimenti pubblicitari su smartphone raggiungeranno 176 miliardi di dollari nel 2020, vantando un incremento del 18% sul 2019.

Quanto alle app, per il 2020 è atteso un fatturato complessivo pari a 118 miliardi di dollari, di cui 80 derivanti dal comparto videogiochi, il 10% in più rispetto al 2019. I ricavi da app di videogame supereranno i 100 miliardi di dollari nel 2022, e l’80% sarà riconducibile allo smartphone. Il segmento relativo agli accessori raggiungerà 77 miliardi di dollari nel 2020, principalmente grazie alle categorie audio, power e protezione: attesi la vendita di 129 milioni di cuffie senza fili nel 2020, mentre erano 46 milioni del 2018, e 19.4 miliardi di fatturato dalla vendita delle power bank nel 2025, grazie anche ai caricatori wireless e USB-C, che saranno 40 volte più veloci degli standard attuali.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Deloitte prevede che nel 2020 saranno venduti oltre 750 milioni di chip edge relativi all’intelligenza artificiale, cioè una serie di chip che sviluppano funzioni di machine learningfunzionalità biometriche di riconoscimento, realtà aumentata, assistenza vocale e foto – direttamente dal dispositivo su cui sono installati, anziché da remoto. Inoltre, presentano dimensioni ridotte, sono più economici e consumano meno batteria. Questo mercato si stima registrerà 2,6 miliardi di dollari di ricavi, con un tasso annuo di crescita del 36% in tre anni.

ROBOTICA

Secondo il report TMT Predictions, nel 2020 le aziende acquisteranno oltre 1 milione di robot, e la metà sarà dedicata a servizi professionali. Il settore della robotica registrerà tassi di crescita importanti: si prospetta un fatturato di 18 miliardi di dollari per i robot industriali, +9% rispetto al 2019, e di 16 miliardi di dollari per quelli di servizi professionali al +30%.

La guerra commerciale globale non ha risparmiato il settore della robotica che ha vissuto due anni complessi: tuttavia, la categoria dei robot industriali, principalmente impiegata nella produzione di automobili, elettronica, metalli, plastiche e chimica, entro il 2021 segnerà il 93% in più rispetto al 2016.

BICICLETTE ELETTRICHE

Si andrà elettrici: nei prossimi tre anni, il numero di persone che utilizzano la bicicletta per il tragitto casa-lavoro aumenterà di 1 punto percentuale. Nel 2023 saranno venduti in tutto il mondo 40 milioni di e-bike, per un fatturato complessivo di circa 20 miliardi di dollari. Entro il 2023, il numero totale di e-bike in circolazione nel mondo dovrebbe raggiungere quota 300 milioni sia di consumatori privati, sia in modalità sharing, con un aumento del 50% rispetto ai 200 milioni del 2019.

Uno studio condotto in USA ha dimostrato che 40 minuti a settimana per un mese a bordo di una e-bike migliora il sistema cardiovascolare, le capacità aerobiche e il controllo di zuccheri nel sangue.

DAL LIBRO ALL’AUDIOLIBRO, DALLA RADIO AL PODCAST

Secondo Deloitte entro il 2020 il mercato globale di audiolibri crescerà del 25% per raggiungere 5 miliardi di dollari di fatturato, mentre quello dei podcast aumenterà del 30% per un totale di 1,1 miliari di dollari. Anche se paragonate al settore radiofonico, che vale 42 miliardi di dollari, e a quello musicale che ne vale 51 miliardi, possano sembrare cifre minime, l’industria globale di media e intrattenimento mostra tassi di crescita del 4%. Ad oggi, a livello globale, gli ascoltatori di audiolibri sono più di mezzo miliardo, concentrati principalmente negli Stati Uniti e in Cina, che insieme rappresentano il 75% del mercato. Cento milioni di dollari sono i ricavi nei quattro paesi Nordics (Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia e Islanda), e 500 nel resto di Europa. Nel 2025, il business dei podcast potrà raggiungere 3,3 miliardi di dollari.

IL RITORNO DELLA TELEVISIONE

Riunire la famiglia intorno alla tavola e guardare alla tv i programmi delle 20 è ancora un po’ il sogno che tutti i nonni vorrebbero rivivere. Secondo Deloitte nel 2020 si può tornare a vivere: circa 450 milioni di famiglie guarderanno la tv tradizionale nel mondo. In Italia saranno oltre 42 milioni gli utenti davanti alla tv.

Sebbene a livello globale sia previsto unincremento dell’8% tra il 2018 e il 2024 in merito alle iscrizioni a servizi di pay-tv, il settore nel suo complesso non sta restituendo i numeri sperati: nel 2023 i ricavi dell’intero mercato televisivo globale caleranno dell’11%. In questo scenario, la tv tradizionale potrà fornire un contributo positivo grazie agli investimenti pubblicitari, per i quali si prevedono 4 miliardi di dollari in più nel 2020, raggiungendo un fatturato di 185 miliardi di dollari nel 2021.

Commenta