Condividi

Ferrovie dello Stato – All’ad Elia le deleghe lasciate da Messori

Le deleghe lasciate dal presidente Marcello Messori in ordine alle relazioni estere ed istituzionali e alla definizione delle strategie di privatizzazione andranno all’ad Michele Mario Elia nel quadro di “una più completa unitarietà nella conduzione aziendale” delle Fs – E’ stato il Ministero dell’Economia a raccomandarlo al cda di Fs

Ferrovie dello Stato – All’ad Elia le deleghe lasciate da Messori

L’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia, assumerà tutte le deleghe lasciate dal presidente Marcello Messori, che manterrà solo il coordinamento delle attività di controllo interno. Lo ha raccomandato al cda delle Fs il Ministero dell’Economia nel quadro di “una più completa unitarietà nella conduzione aziendale” delle Ferrovie che tornano così ad avere una sola guida.

Elia, oltre alle deleghe gestionali che già ha, assumerà anche le relazioni istituzionali ed estere, e la delega relativa alla definizione di una strategia di privatizzazione, su cui non ha mai fatto mistero di preferire la scelta di privatizzare l’intera holding e non le sue singole società.



Sulla privatizzazione delle Fs il ministero guidato da Pier Carlo Padoan ha anche deciso di istituire un apposito gruppo di lavoro per accelerare l’operazione.

Commenta