Condividi

Draghi: “Il Jobs Act non porterà licenziamenti di massa”

Secondo il presidente della Banca centrale europea, intervenuto oggi alla Brookings Institution a Washington, l’Italia è stata “in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto” – Se i governi dell’area euro “non faranno la cosa giusta spariranno per sempre dalla scena politica”.

Draghi: “Il Jobs Act non porterà licenziamenti di massa”

Il Jobs Act “non causerà licenziamenti di massa: non vedo pericoli in Italia. Il Paese è stato in recessione così a lungo che le imprese che volevano licenziare lo hanno già fatto”. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, intervenuto oggi alla Brookings Institution a Washington.

Se nella situazione attuale di difficoltà economiche e alta disoccupazione i governi dell’area euro “non faranno la cosa giusta – ha aggiunto il numero uno della Bce – spariranno per sempre dalla scena politica. Hanno un forte incentivo ad agire in questa fase di urgente necessità. E io sono molto ottimista sulla loro capacità di risposta oggi, molto di più di quanto lo fossi nel 2002”.



Commenta