Condividi

Berlusconi-Lario: stop al maxi assegno

Non solo Lario non percepirà più l’assegno, ma in base a quanto deciso, dovrà restituire anche gli arretrati già versati, per un totale di circa 60 milioni di euro. La restituzione decorre dal marzo 2014, da quando fu dichiarato il divorzio.

Berlusconi-Lario: stop al maxi assegno

Veronica Lario non ha diritto all’assegno mensile di divorzio di 1,4 milioni da parte dell’ex marito Silvio Berlusconi. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Milano, accogliendo il ricorso presentato dal leader di Forza Italia di applicare la recente sentenza sull’assegno di divorzio della Cassazione per cui conta il criterio dell’autosufficienza economica e non il tenore di vita goduto durante le nozze.

Il Cavaliere aveva sostenuto che la sua ex moglie con liquidità per 16 milioni, gioielli e società immobiliari, è autosufficiente.



Non solo Lario non percepirà più l’assegno, ma in base a quanto deciso, dovrà restituire anche gli arretrati già versati, per un totale di circa 60 milioni di euro. La restituzione decorre dal marzo 2014, da quando fu dichiarato il divorzio. Il provvedimento dei giudici milanesi è immediatamente esecutivo. Veronica Lario può ancora impugnare e ricorrere a sua volta in Cassazione continuando una battaglia legale che dura ormai da diversi anni.

 

Commenta