Condividi

Bankitalia, appello di economisti pro-Visco

Un gruppo di economisti (primo firmatario Filippo Cavazzuti) ha lanciato un appello al Presidente della Repubblica Mattarella e al Presidente del Consiglio Gentiloni perchè confermino Ignazio Visco alla guida della Banca d’Italia e respingano i “tentativi di politicizzazione” dell’istituto

Bankitalia, appello di economisti pro-Visco

Un gruppo di economisti ha lanciato un appello al Presidente della Repubblica Mattarella e al Presidente del Consiglio Gentiloni perchè confermino il Governatore Ignazio Visco alla guida della Banca d’Italia respingendo i “tentativi di politicizzazione” dell’istituto e considerando “infondate” le critiche alla banca centrale per le vicendedelle banche andate in crisi.
Questo il testo dell’appello:

 “I sottoscritti

  1. chiedono al Presidente della Repubblica e al Presidente del consiglio dei ministri di non assecondare l’irrituale mozione di alcuni gruppi parlamentari orientata a “aprire una nuova fase” in Banca d’Italia che a loro dire si realizzerebbe negando la conferma del Governatore Visco;
  2. ritengono che siffatte irrituali richieste siano lesive dei poteri di proposta e di nomina che la legge riserva all’ autonomia del Presidente Consiglio e del Presidente della Repubblica;
  3. valutano pericoloso il tentativo di politicizzare le nomine ai vertici di una istituzione la cui indipendenza tecnica e operativa, garantita anche dall’appartenenza al Sistema delle banche centrali europee, è indispensabile all’esercizio della vigilanza sul sistema bancario italiano e alla partecipazione della Banca d’Italia alle decisioni di politica monetaria della Banca Centrale Europea; ritengono che la mozione approvata dalla Camera produca un pericoloso, ingiustificato e inutile danno alla reputazione internazionale della Banca d’Italia e dell’intero paese;
  4. reputano quantomeno infondata, sul piano fattuale e di teoria economica, l’opinione di chi cerca di attribuire ogni responsabilità alla Banca d’Italia per la mala gestione e il fallimento di alcuni istituti di credito”.

L’appello è stato firmato da

  • Acocella Nicola
  • Alessandrini Piero
  • Amatori Franco
  • Artoni Roberto
  • Barba Navaretti Giorgio
  • Basevi Giorgio
  • Bettin Giulia
  • Biasco Salvatore
  • Boitani Andrea
  • Bosi Paolo
  • Brugiavini Agar
  • Cavazzuti Filippo
  • Cenni Stefano
  • Collini Paolo
  • Conti Vittorio
  • Cozzi Terenzio
  • D’Adda Carlo
  • Delli Gatti Domenico
  • Donzelli Franco
  • Femminis Gianluca
  • Franzini Maurizio
  • Gambetta Guido
  • Gandolfo Giancarlo
  • Giunta Anna
  • Golinelli Robert
  • Grillo Michele
  • Leporelli Claudio
  • Lossani Marco
  • Lucchetti Riccardo
  • Lunghini Giorgio
  • Marcuzzo Cristina
  • Melliciani Valentina
  • Messori Marcello
  • Montesano Aldo
  • Moro Beniamino
  • Nardozzi Gianni
  • Niccoli Alberto
  • Nicola Pier Carlo
  • Onado Marco
  • Onida Fabrizio
  • Paganetto Luigi
  • Pagano Ugo
  • Papi Luigi
  • Pedone Antonio
  • Pozzolo Alberto
  • Rey Guido Maria
  • Roncaglia Alessandro
  • Rosselli Annalisa
  • Rossi Nicola
  • Sanna Randaccio Francesca
  • Santangelo Grazia
  • Sdogati Fabio
  • Soci Anna
  • Stagni Anna
  • Tajoli Lucia
  • Termini Valeria
  • Trento Sandro
  • Toniolo Gianni
  • Weber Guglielmo
  • Zazzaro Alberto

Commenta