Condividi

2011: tutti gli eventi che verranno ricordati nei libri di storia

Dalla primavera araba alla fine di Gheddafi e di Bin Laden e allo tsunami in Giappone. Dai 150 anni dell’unità d’Italia al decimo anniversario dei Brics, passando per la controversa vittoria di Putin in Russia. La fotogallery di FIRSTonline propone una rivisitazione degli avvenimenti più importanti degli ultimi 12 mesi.

2011: tutti gli eventi che verranno ricordati nei libri di storia

Per fortuna non sarà solo la crisi dell’euro a consegnare agli archivi della storia il 2011. La primavera araba è certamente il complesso di eventi che ha lasciato maggiormente il segno sui 12 mesi appena trascorsi e, che oltre al ribaltone in Tunisia da dove aveva preso le mosse, ha portato alla deposizione di Mubarak in Egitto e all’uccisione di Gheddafi e alla fine della suo regime in Libia. Dove andrà e come finirà la primavera araba nessuno ancora lo sa, ma di certo entrerà nei libri di storia.

Come mostra la gallery di FIRSTonline sugli eventi più importanti del 2011, la crisi dell’euro e la primavera araba sono sicuramente i fatti più importanti di un anno indimenticabile ma non gli unici di grande rilievo. Anche lo tsunami e il terremoto in Giappone con migliaia di morti e la fine del nucleare segnano un tornante della storia non solo dell’Asia ma anche dell’industria energetica mondiale. Clamorosa è stata anche l’uccisione di Osama bin Laden che segna una svolta epocale nella lotta al terrorismo internazionale esattamente 10 anni dopo la strage delle Torri gemelle. Ma non dimentichiamoci nemmeno del decimo compleanno dei Bric (diventati Brics nel frattempo), del consolidamento del Brasile e dell’Argentina in Sudamerica e della discussa vittoria elettorale di Putin in Russia. Segna la fine di un’epoca anche la morte prematura di Steve Jobs, il fantastico fondatore di Apple che ci ha cambiato la vita, mentre l’evento mediatico dell’anno resta il matrimonio alla corte di Inghilterra tra William e Kate.



La nostra gallery fa rivivere il turbinoso 2011 e molte immagini resteranno nella memoria collettiva ma, anche quando il sipario sarà calato, non dimentichiamoci che nell’anno trascorso l’Italia ha celebrato i 150 anni della sua unità. Un bene del quale mai come ora si può apprezzare l’importanza.

Vedi la fotogallery di FIRSTonline

Commenta