Condividi

Etf, BlackRock: investimenti record nel 2016

La crescita è stata alimentata principalmente dall’andamento degli Etf obbligazionari, Core e Smart Beta – Secondo gli esperti di BlackRock, “è solo l’inizio di una transizione storica”

Etf, BlackRock: investimenti record nel 2016

La divisione iShares di BlackRock ha guidato il settore globale degli Etf nel 2016, segnando un nuovo record di afflussi per 140 miliardi di dollari, per una crescita organica del 13%. Questa somma è composta principalmente da investimenti in Etf obbligazionari, Core e Smart Beta e consente alla società di raggiungere un patrimonio globale gestito, al 31 dicembre 2016, di 1.300 miliardi di dollari.

Nel complesso, il settore globale degli Etf ha registrato net inflow per 375 miliardi di dollari nel 2016, superando i 348 miliardi di dollari totali dell’anno precedente (fonte: BlackRock su dati Markit e Bloomberg al 30/12/16).

In termini di crescita, iShares ha stabilito un nuovo record negli Usa (afflussi netti di 107 miliardi di dollari rispetto a 97 miliardi di dollari nel 2015) e in Europa (32 miliardi di dollari), confermandosi alla guida del mercato azionario di entrambe le regioni (38% in Usa e 61% in Europa). Anche nell’area dell’Asia e Pacifico, precisa BlackRock, gli Etf di iShares hanno toccato livelli massimi durante l’anno, guadagnando oltre 10 miliardi di dollari di nuovi asset.

“In un anno contrassegnato da cambiamenti politici senza precedenti e periodi di notevole incertezza di mercato, gli investitori hanno fatto registrare nuovi record – commenta Mark Wiedman, global head di iShares e Index Investments di BlackRock – rivolgendo l’attenzione agli Etf sia per esprimere opinioni riguardo al mercato sia per cercare fonti di sovraperformance e opportunità d’investimento a lungo termine”.

Gli Etf obbligazionari di iShares hanno raccolto investimenti senza precedenti, per complessivi 60 miliardi di dollari, equivalenti al 52% di tutti gli afflussi netti in Etf a reddito fisso su scala globale, con un record di net inflow sia negli Usa (38 miliardi di dollari) sia in Europa (21 miliardi di dollari).

La domanda di Etf Smart Beta di  iShares è salita a nuovi massimi a livello globale, con afflussi netti per 20 miliardi di dollari. iShares si è classificata al primo posto nel mercato azionario Smart Beta globale (37%), grazie a investimenti netti per 9 miliardi negli Etf a volatilità minima.

Gli Etf Core di iShares hanno segnato un record di afflussi netti globali pari a 67 miliardi di dollari. Dopo che a ottobre BlackRock ha ridefinito il prezzo dei suoi iShares Etf Core negli Usa, gli investimenti hanno raggiunto quota 27 miliardi di dollari.

A tal proposito, gli investitori istituzionali in cerca di alternative più semplici e meno costose ai derivati hanno trasferito circa 10 miliardi di dollari in Etf di iShares da posizioni in swap o future.

“A nostro avviso, questo è solo l’inizio di una transizione storica verso gli Etf e le strategie d’indicizzazione in senso lato – conclude Wiedman – Riteniamo infatti che nei prossimi anni si assisterà a uno spostamento di miliardi e miliardi di dollari, mano a mano che l’adozione degli Etf da parte degli investitori istituzionali e i servizi di consulenza basati su commissioni nel settore retail acquisteranno slancio. Gli investitori continueranno a perseguire aspetti come l’efficienza, la qualità e il valore dell’indicizzazione per implementare strategie a breve e lungo termine”.