Condividi

Vini da collezione di due castelli di proprietà Chanel in asta da Sotheby’s

Dal 15 al 29 ottobre Sotheby’s Londra presenta un asta di 900 lotti di vini provenienti da due castelli di proprietà della Maison Chanel.

Vini da collezione di due castelli di proprietà Chanel in asta da Sotheby’s

Di fronte all’estuario della Gironda, nella regione vinicola di Bordeaux, sorgono due castelli storici: il castello Rauzan-Ségla sulla riva sinistra e il castello Canon sulla riva destra. Situate tra Margaux e Saint-Émilion, questa coppia di iconiche tenute francesi, di proprietà di CHANEL, sono caratterizzate ciascuna dal proprio terroir unico, i vini che producono condividono una fama che risale a secoli fa.

Questo autunno, Sotheby’s presenterà una selezione di vini direttamente dai castelli, dove le bottiglie sono rimaste intatte. Celebrando i venticinque anni di proprietà di CHANEL e più di 100 anni di vinificazione, la vendita presenta una gamma di oltre sessanta rare annate che abbracciano più di un secolo, dal 1917 al 2020, in una varietà di formati, dalla bottiglia al Melchior (18 litri). Lo storico evento segna anche la prima volta che i vini di due proprietà classificate Grand Cru e Premier Cru – tenute speculari su sponde opposte – vengono offerti in un’asta.

Composta da oltre 900 lotti, la vendita si distingue ulteriormente per diverse esperienze esclusive e senza precedenti offerte: dalle visite dei vigneti e dei castelli al pernottamento durante il periodo della vendemmia, attraversando l’estuario tra Margaux e Saint-Émilion, a diverse emozionanti e una volta -opportunità irrinunciabili con CHANEL, tra cui una visita all’appartamento di Mademoiselle Chanel a Parigi, la possibilità di scoprire i campi di fiori di CHANEL a Grasse – la culla della profumeria francese – e l’opportunità di vivere il cuore pulsante delle case d’arte di CHANEL. Con una stima combinata superiore a £ 730.000, Rauzan-Ségla e Canon | Da una banca all’altra | Una celebrazione diretta dai vigneti CHANEL sarà aperta alle offerte il 15 ottobre e culminerà con un’asta dal vivo a Londra il 29 ottobre.

CHÂTEAU RAUZAN-SÉGLA © BRICE BRAASTAD / EPISODE II




Rivendicando 360 anni di storia, Château Rauzan-Ségla sulla Rive Gauche a Margaux fu acquistato nel 1661 da Pierre de Rauzan, che diede il suo nome alla tenuta. Due secoli di proprietà familiare acquisita mantennero la sua posizione, tanto che quando il presidente americano Thomas Jefferson visitò nel 1787, ordinò dieci casi.

Vini da collezione
CHÂTEAU CANON © BRICE BRAASTAD / EPISODE II

La storia di Château Canon sulla riva destra di Saint-Émilion inizia nel 1760 quando Jacques Kanon acquistò la proprietà e ampliò il vigneto e la tenuta, prima di venderla un decennio dopo a un commerciante di vini di Bordeaux, il cui discendente cambiò ufficialmente il nome da Kanon a Canonico nel 1853.
Legati dalla proprietà nell’ultimo decennio del XX secolo, Château Canon e Château Rauzan-Ségla condividono ora una filosofia e una visione comuni, pur mantenendo il proprio DNA unico come risultato del terroir speciale che ciascuna tenuta occupa nei rispettivi comuni. Nel 1994, CHANEL ha acquisito Rauzan-Ségla, insignito dello status di Deuxième Grand Cru Classé nella famosa classificazione delle proprietà vinicole di Bordeaux stilata nel 1855, e nel 1996, ha acquisito Château Canon, il St Emilion Premier Grand Cru Classé, annunciando l’alba di una nuova era per entrambi questi castelli. Nel corso dei successivi 20 anni, con la ristrutturazione delle cantine e dei castelli e la ristrutturazione dei vigneti, le posizioni delle tenute come leggende di Bordeaux si sono consolidate. La loro rinascita è proseguita nel 2015 con la nomina dell’enologo Nicolas Audebert a direttore generale. Condividendo una filosofia – eccellenza, qualità e precisione – queste proprietà rendono oggi due dei vini più ricercati a Bordeaux.

Commenta