Condividi

Tfs anticipato: accordo Banco Bpm e Presidenza del Consiglio

Banco Bpm e Presidenza del Consiglio dei ministri hanno siglato un’intesa per l’anticipo del Trattamento di fine servizio ai propri dipendenti

Tfs anticipato: accordo Banco Bpm e Presidenza del Consiglio

Banco BPM e la Presidenza del Consiglio dei Ministri hanno siglato un accordo per l’anticipo del Trattamento di Fine Servizio, TFS, ai propri dipendenti. Lo ha annunciato un comunicato dell’istituto di credito.

Attraverso la struttura dedicata, presso la filiale di Roma Montecitorio di Banco BPM, il personale della Presidenza del Consiglio dei Ministri potrà ottenere l’anticipazione immediata in unica soluzione del TFS a cui ha diritto, senza aspettare i termini di tempo oggi previsti dall’INPS nella Circolare n.12/2011 e nel rispetto delle disposizioni della Banca d’Italia sul “Credito ai consumatori”.

L’accordo, precisa la banca, rientra nel novero di importanti collaborazioni come quelle già avviate da Banco BPM con la Corte dei Conti, l’Associazione Nazionale Magistrati, il Consiglio di Stato, il Ministero dell’Interno, l’Avvocatura dello Stato, il Cosmed, l’Arma dei Carabinieri, la Marina Militare e la Guardia di Finanza.

Continua così la proficua cooperazione di Banco BPM con le primarie Istituzioni e Associazioni professionali del Paese, concretizzando l’importante attenzione che l’istituto di credito rivolge ai professionisti e agli Organi e Corpi militari dello Stato italiano.

Per ottenere più dettagliate informazioni si può contattare il numero 06/69.54.9200 o inviare un’email all’indirizzo: dip2323@bancobpm.it.

Commenta