Frontalieri, Gentiloni: “No discriminazioni”

Dopo l'approvazione del referendum contro chi lavora in Svizzera ma risiede in italia, il ministro ha avvertito qualsiasi discriminazione "sarebbe un impedimento all'intesa tra Ue e Svizzera" - Anche Bruxelles sottolinea che "la libertà di circolazione dei lavoratori è fondamentale"
Svizzera: sì ai limiti per i frontalieri

Il referendum "prima i nostri" promosso nel Canton Ticino è stato approvato a larga maggioranza dagli elettori - Chiesto che sul "mercato del lavoro venga privilegiato, a pari qualifiche professionali, chi vive sul territorio".