Condividi

Spagna e Catalogna: riscossa unionista

A Madrid ieri e a Barcellona oggi grandi manifestazioni popolari in difesa dell’unità della Spagna e contro l’indipendentismo catalano – Il premier Rajoy assicura: “Nessun negoziato non legale con la Catalogna”.

Spagna e Catalogna: riscossa unionista

Oltre 50 mila manifestanti in piazza ieri a Madrid per l’unità della Spagna e contro l’indipendenza della Catalogna, ma anche contro patti e compromessi con Barcellona, dove oggi gli unionisti terranno una manifestazione di riscossa contro l’indipendentismo. Già ieri a Barcellona sono sfilati 5.500 manifestanti per sostenere l’unità con la Spagna.

A due giorni dall’assemblea del Parlamento catalano che potrebbe proclamare l’indipendenza da Madrid e dalla Spagna, si moltiplicano i segnali di dissenso della maggioranza dei catalani che non approvano il progetto di secessione. A loro ha risposto Mariano Rajoy. In un’intervista a El Pais, il Premier ha detto che non cederà ai ricatti degli indipendentisti: “Agli spagnoli dico che abbiano la totale e assoluta certezza che il Governo impedirà che qualsiasi dichiarazione di indipendenza si trasformi in alcunché. La Spagna continuerà a essere la Spagna e lo sarà per molto tempo”.

Un fiume rosso e giallo in piena. Centinaia di migliaia di persone – 350mila per la polizia, 950mila per gli organizzatori – hanno invaso il centro di Barcellona con le bandiere spagnole in mano per opporsi ai piani del presidente catalano Carles Puigdemont di proclamare, forse già martedì, l’indipendenza.

Ma Puigdemont non arretra: “La dichiarazione di indipendenza è prevista dalla legge del referendum come applicazione dei risultati: applicheremo quanto dice la legge”, ha ribadito in un’intervista registrata nei giorni scorsi e andata in onda stasera su Tv3. Ma la situazione cambia di ora in ora e le parole di ieri potrebbero essere già superate. Per la Catalogna sono le 48 ore più difficili.

“In difesa della democrazia, della Costituzione e della libertà. Preserveremo l’unità della Spagna. Non siete soli”. E’ il tweet di Rajoy nel giorno della mega marcia a Barcellona contro la secessione.

Commenta