Condividi

Roma, doppio sciopero Atac il 17 gennaio: rischio caos

Due proteste indette nello stesso giorno potrebbero mandare in tilt il traffico Roma – Ecco tutto ciò che c’è da sapere

Roma, doppio sciopero Atac il 17 gennaio: rischio caos

Per Roma e i romani è arrivato il momento di affrontare il primo sciopero Atac del 2019. Anzi, sembra più opportuno parlare al plurale, dato che le proteste saranno due e con orari differenti. La prima sarà di quattro ore ed è stata indetta dal sindacato Usb. La seconda durerà invece 24 ore ed è stata proclamata dal sindacato orsa. Entrambe le agitazioni hanno come motivazione la “la sicurezza e la salute dei lavoratori”

ROMA, SCIOPERO ATAC 17 GENNAIO: GLI ORARI

Lo sciopero indetto da Usb durerà 4 ore: dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Lo sciopero Orsa invece comincerà alle 00.01 del 17 gennaio e si concluderà alle 23.59 della stessa giornata.



Previste le consuete fasce di garanzia: dall’inizio del servizio delle linee diurne alle ore 8.30 e dalle ore 17 alle 20.

Atac fa sapere che“nella notte tra mercoledì 16 gennaio e giovedì 17 gennaio per quanto riguarda la rete dei bus notturna (linee da N1 a N28 e linea 913)”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Roma, il referendum Atac fallisce il quorum

SCIOPERO ATAC 17 GENNAIO: ROMA A RISCHIO CAOS

Lo sciopero riguarderà l’intera rete coperta da Atac. Saranno a rischio dunque le corse di metropolitana, bus, tram, filobus, ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Le linee di Ferrovie dello Stato, degli autobus Cotral  e della rete Roma Tpl circoleranno regolarmente.

Nelle stazioni metroferroviaria che resteranno, eventualmente aperte potranno essere interrotti i servizi di montascale, ascensori e scale mobili (già in condizioni molto precarie). Non sarà garantita l’apertura delle biglietterie.

Il rischio dunque è quello di un vero e proprio giovedì nero per Roma. L’ultimo sciopero di 24 ore organizzato da Faisa Confail, Orsa e Usb ha registrato un’adesione del 34,6% per l’esercizio superficie e del 35,5% per esercizio metropolitane e ferrovie regionali. Allo sciopero di 4 ore del 26 luglio invece hanno aderito il 17,3% dei lavoratori che operano in superficie e il 20% di coloro che si occupano di metropolitane e ferrovie regionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Trasporto pubblico, scioperi boom: Roma maglia nera con Atac

Commenta