Condividi

Mattarella: mandato esplorativo a Fico fino a martedì

Il Presidente della Repubblica ha affidato un mandato esplorativo al Presidente della Camera per verificare se è praticabile la ricostituzione della maggioranza uscente – Nel caso questa soluzione si dimostrasse impossibile, tornerebbe d’attualità l’opzione del governo istituzionale – Huffington Post Italia: “Il primo tempo lo vince Renzi”.

Mattarella: mandato esplorativo a Fico fino a martedì

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a conclusione del primo giro di consultazioni, cerca di stringere sulla soluzione della crisi politica e affida al Presidente grillino della Camera, Roberto Fico, l’incarico di esplorare la possibilità di ricostituire la maggioranza di governo uscente, come chiedeva il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. Titola l’Huffington Post Italia: “Il primo tempo lo vince Renzi”. Fico, dopo aver sentito le forze politiche della maggioranza uscente (Cinque Stelle, Pd, Leu e Iv), riferirà al Capo dello Stato il risultato della sua esplorazione entro martedì.

Ma la maggioranza sarà guidata ancora dal premier Giuseppe Conte? E’ possibile, ma Mattarella non ha fatto nomi perchè la soluzione non è per nulla scontata e il confronto politico sui programmi e sulla squadra di governo non sarà semplice. Di certo la sorpresa dell’esploratore e i tempi relativi lunghi (fino a martedì) accordati da Mattarella a Fico non rafforzano di sicuro Conte.



L’ultimo giro delle consultazioni al Quirinale ha comunque certificato che, dopo quelli di Pd e Leu, anche i Cinque Stelle – rappresentati al Quirinale dal coordinatore Vito Crimi – hanno fatto cadere il veto su Renzi, a condizione che il leader di Iv dia il via libera al Governo Conte ter. La caduta della pregiudiziale anti-Renzi ha però fatto esplodere la guerra dentro i Cinque Stelle perchè la scelta ufficializzata da Crimi e sostenuta dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha scatenato la fronda di Alessandro Di Battista, che vede come il fumo negli occhi l’apertura a Renzi e minaccia addirittura la scissione, e dell’ex ministro Barbara Lezzi che chiede un referendum tra gli iscritti per decidere il da farsi.

Insomma, sembra intravedersi uno spiraglio per la soluzione della crisi di governo ma l’esito finale non è ancora certo: le prossime ore e il tentativo di Fico saranno decisivi al riguardo. Conte resta favorito per il ritorno a Palazzo Chigi ma talvolta chi entra Papa in conclave alla fine esce cardinale. E l’ipotesi di un governo istituzionale non è del tutto escluso, mentre escluso sembra il ritorno alle elezioni, malgrado la richiesta di facciata della destra che si riserva tuttavia di valutare altre ipotesi in rapporto all’evoluzione della crisi.

Commenta