Condividi

Jobs Act, governo pone fiducia. Voto in serata

Il ministro Poletti rinuncia a proseguire la sua illustrazione del maxi-emendamento e deposita il testo. Ministro Boschi presenta la richiesta. Nessun esponente di maggioranza prenderà la parola per accelerare al massimo i tempi e votare entro la fine del vertice Ue di Milano. Documento della minoranza Pd: puntiamo a migliorare il testo, ma voteremo sì

Jobs Act, governo pone fiducia. Voto in serata

Alla ripresa dei lavori in aula al Senato, dopo caos e lancio di monetine da M5S, il ministro Poletti ha rinunciato a concludere la sua relazione sul maxi emendamento e ha presentato il testo. Così il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi ha potuto presentare la richiesta di voto di fiducia. Renzi da Milano conferma: “Andiamo avanti nonostante le contestazioni”.

Al momento, seduta sospesa per la valutazione del testo in commissione Bilancio. La maggioranza comunque stringe i tempi: nessuno dei suoi senatori chiederà di intervenire sul testo per consentire il voto in serata, entro la fine del vertice Ue di Milano come previsto. Presentato un documento firmato da 35 senatori e deputati della minoranza Pd. Puntano a migliorare la delega ma voteranno la fiducia



Commenta