Condividi

Hera, trimestrale: crescono ricavi, mol e profitti

Il consolidamento di Amga Udine e i risultati del gas e dell’idrico fanno brillare il bilancio trimestrale della multiutility presieduta da Tomaso Tommasi di Vignano – I clienti del settore elettrico superano ormai gli 800 mila clienti – Tutti positivi gli indicatori chiave e la posizione finanziaria netta è di 2 miliardi e mezzo

Hera, trimestrale: crescono ricavi, mol e profitti

Va in archivio il primo trimestre di Hera, che si è chiuso con ricavi per 1,31 miliardi di euro, in crescita del 7,1% su base annua, e con un margine operativo lordo di 277,2 milioni, in aumento dell’1,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Contribuisce alla crescita del fatturato anche l’integrazione con Amga Udine, cominciata nella seconda metà del 2014.

In aumento anche i profitti della multiutility emilina guidata da Tomaso Tommasi di Vignano, che ha registrato un utile ante imposte in linea con quello del primo trimestre dello scorso anno, ma un utile netto in crescita del 3,8% su base annua a quota 92,5 milioni di euro. La posizione finanziaria netta della compagnia, inoltre, è positiva pe 2,556 miliardi di euro e i clienti del settore elettrico hanno ormai sfondato quota 800mila unità.

 La politica dei piccoli passi nelle acquisizioni paga e il mercato dimostra di apprezzare la linea strategica di Hera.

Commenta