Condividi

Eurozona: industria rimbalza, ma non in Italia

Secondo i dati diffusi da Eurostat, nel mese di luglio la produzione industriale nell’unione valutaria ha registrato una crescita dell’1% su base mensile e del 2,2% su base annua, superando le aspettative degli analisti – Male l’industria in Italia, in calo dell’1,0% – Nel secondo trimestre aumenta dello 0,4% la percentuale degli occupati.

Eurozona: industria rimbalza, ma non in Italia

La produzione industriale europea torna a crescere dopo due mesi di calo, ma l’Italia resta indietro. Stando ai dati diffusi da Eurostat, nel mese di luglio la produzione dell’industria nell’Unione valutaria è aumentata dell’1% rispetto al mese precedente e del 2,2% su base annua. Superate le aspettative degli analisti, che avevano previsto una crescita mensile dello 0,7%.

All’interno dell’area, però, si registrano andamenti differenti tra i diversi Paesi: la produzione è salita in Germania (+1,9%) e in Francia (+0,2%), mentre è rimasta invariata in Spagna. Male l’Italia, che registra un calo dell 1,0%, il risultato peggiore tra le maggiori economie europee dopo quello della Grecia.



Timidi segnali di miglioramento si registrano poi sul mercato del lavoro: nel secondo trimestre il numero totale di occupati nell’Eurozona è aumentato dello 0,2% rispetto al primo trimestre e dello 0,4% su base annua.

Commenta