Condividi

Bond Esselunga boom: richieste sopra gli 8 miliardi

Il collocamento odierno dell’obbligazione da 1 miliardo di euro suddivisa in due tranche da 500 milioni, avvenuto al termine di un breve roadshow, si è chiuso con richieste superiori a 8 miliardi di euro.

Bond Esselunga boom: richieste sopra gli 8 miliardi

Un successo incontrovertibile quello ottenuto oggi dal bond Esselunga nella prima emissione nella storia del colosso della grande distribuzione che fa così il suo debutto sul mercato obbligazionario.

Il collocamento odierno dell’obbligazione da 1 miliardo di euro suddivisa in due tranche da 500 milioni, avvenuto al termine di un breve roadshow, si è chiuso con richieste superiori a 8 miliardi di euro. 

Ricordiamo che tra le due tranche esistono delle differenze fondamentali: la prima è a sei anni e scadrà il 25 ottobre 2023, mentre la seconda, a 10 anni, ha una scadenza al 25 ottobre 2027.

Per quanto riguarda il bond a 7 anni, le banche che gestiscono l’operazione come joint bookrunner (Banca Imi, Citi, Mediobanca  e UniCredit ) hanno ricevuto ordini per oltre 4,25 miliardi di euro. Una cifra che ha consentito di far calare lo spread in area 65-70 punti base sopra il midswap, dai 90-95 della guidance iniziale.

Parlando invece della tranche decennale, gli ordini hanno superato i 5 miliardi e lo spread è sceso a 110-115 punti sopra il midswap dai 135 delle indicazioni iniziali.

Tramite l’emissione gli eredi Caprotti potranno rimborsare il pool di banche che ha finanziato il riacquisto del 67% della Villata Immobiliare.

Commenta