Condividi

Asta frequenze, nella settima giornata raggiunta quota 3,08 miliardi

Ieri sono stati effettuati 21 rilanci per blocchi in banda 800 e 2.600 – L’incremento delle offerte è stato di 779.972.329 euro rispetto al livello iniziale – Circa 58,8 milioni di euro in più rispetto a mercoledì.

Asta frequenze, nella settima giornata raggiunta quota 3,08 miliardi

Continua a crescere il valore delle frequenze telefoniche. Si è conclusa ieri sera la settima giornata dell’asta pubblica che vede coinvolte Telecom Italia, Vodafone, Wind e H3G. Stando ai dati pubblicati dal ministero dello Sviluppo economico, il totale delle offerte ha raggiunto quota 3,083 miliardi di euro.

“Nel corso di 18 diverse tornate – si legge nella nota ufficiale del ministero – sono stati effettuati 21 rilanci sia per acquisire blocchi di frequenze in banda 800 sia in quella 2600, portando un incremento totale di 779.972.329 euro rispetto alle offerte iniziali, ovvero circa 58,8 milioni di euro in più rispetto a mercoledì”.

Alle 10 di stamattina prende il via l’ottava giornata di gara. Fino ad ora la quota di rialzo accumulata è del 25,3%. Una cifra destinata ad aumentare.

Fonte:
Ministero dello Sviluppo economico 

Commenta