Condividi

Antitrust: “Siae scorretta, aveva un monopolio”

La Società, almeno dal 2012, ha realizzato una serie di pratiche volte a escludere i concorrenti dal mercato della gestione dei diritti d’autore

Antitrust: “Siae scorretta, aveva un monopolio”

L’Antitrust ha accertato che la Siae, “almeno dal primo gennaio 2012”, si è resa colpevole di abuso di posizione dominante con una serie di pratiche volte a escludere i concorrenti dal mercato della gestione dei diritti d’autore. Lo fa sapere l’Autorità in una nota.

In particolare, spiega ancora l’Antitrust, le condotte contestate alla Siae riguardano:



  • l’imposizione di vincoli nell’offerta di servizi che dovevano essere erogati in regime di concorrenza, ostacolando la libertà dei titolari del diritto d’autore di gestire i propri diritti al momento dell’attribuzione, della limitazione o della revoca del mandato;
  • l’imposizione di vincoli volti ad assicurare alla Siae la gestione dei diritti d’autore dei titolari non iscritti alla Siae, persino là dove questi ultimi avevano espressamente manifestato la volontà di non avvalersi dei servizi da essa erogati;
  • l’imposizione di ostacoli nella stipula da parte degli utilizzatori – in particolare, emittenti TV nazionali e organizzatori di concerti live – di altri contratti di licenza d’uso delle opere con i concorrenti della Siae;
  • l’esclusione dei concorrenti dai mercati relativi alla gestione dei diritti d’autore di repertori esteri.

L’Autorità ha ordinato alla Siae “di porre immediatamente fine ai comportamenti distorsivi della concorrenza accertati e di astenersi in futuro dal porre in essere comportamenti analoghi”.

Inoltre, l’Antitrust “ha irrogato alla Siae una sanzione pecuniaria simbolica, pari a 1000 euro”, perché le condotte abusive “sono state realizzate in mercati caratterizzati da una stretta contiguità con gli ambiti coperti dalla riserva vigente fino al 15 ottobre 2017”.

Commenta