Condividi

A Sarmede (TV) la 32a Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia

32° edizione “Le immagini della fantasia” Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia di Sàrmede (TV), dal 26 ottobre 2014 al 18 gennaio 2015.

A Sarmede (TV) la 32a Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia

La Mostra offre da sempre un ampio sguardo sul mondo dell’illustrazione per l’infanzia, proponendo espressioni artistiche di spicco, per innovazione estetica e ricchezza narrativa.
In mostra quest’anno oltre trenta libri dal mondo del Panorama editoriale, le fiabe dalla Scozia e il loro immaginario e l’incontro con l’artista fiorentino Giovanni Manna, Ospite d’onore, che ha pubblicato diversi libri sulle fiabe della Scozia.

Panorama 2014 è il corpus centrale della mostra che guarda all’editoria internazionale e vede la partecipazione di 30 illustratori a livello mondiale e i loro libri: Jorge Gonzalez, Mariana Ruiz Johnson (Argentina), Anton Van Hertbruggen (Belgio), Yara Kono, Renato Moriconi (Brasile), Cho Won hee (Corea), Isabelle Arsenault, Delphine Chedru, Gaetan Doremus, Vanessa Hie, Magali Le Huche, Frederick Mansot (Francia), Satoe Tone (Giappone), Bhajju Shyam (India), Nooshin Safakhoo (Iran), Gianni De Conno, Marina Marcolin, Eva Montanari, Giulia Orecchia, Arianna Papini, Maurizio Quarello, Giovanna Ranaldi, Giulia Sagramola (Italia), Andre Letria (Portogallo), Jesse Hodgson (Regno Unito), Emilio Urberuaga (Spagna), Erin E. Stead, JooHee Yoon (Stati Uniti), Piet Grobler (Sud Africa), Adrienne Barman (Svizzera).



Con il tema della 32° edizione, si festeggia quest’anno, un traguardo raggiunto insieme all’editore Franco Cosimo Panini. La collana editoriale Le immagini della fantasia pubblica infatti il suo decimo volume: Il Canto delle Scogliere, fiabe e leggende dalla Scozia, con illustrazioni di Anine Bösenberg, Philip Longson, Lizzy Stewart (Regno Unito, Scozia), Clotilde Perrin (Francia), Miguel Tanco (Spagna) Aurora Cacciapuoti, Giovanni Manna, Marina Marcolin, Marco Paschetta, Marco Somà (Italia), con la collaborazione dell’Edinburgh College of Art e dello Scottish Storytelling Centre di Edimburgo.
La sezione tematica si rinnova nei contenuti, a partire da Dodici mesi in Scozia, in collaborazione con l’Edinburgh College of Art e l’autrice scozzese Vivian French per incontrare la Scozia e le sue tradizioni in un emozionante viaggio lungo un anno, con le illustrazioni di: Anine Bösenberg, Laura Clark, Laura Darling, Hannah Foley, Jonathan Gibbs, Alexander Jackson, Cate James, Amy Johnston, Philip Longson, Kasia Matyjaszek, Kate McLelland, Eilidh Muldoon; Viva la Scozia, dedicata ai paesaggi e atmosfere scozzesi con Anine Bösenberg, Anna Forlati, Jonathan Gibbs, Philip Giordano, Kate Leiper, Giovanni Manna, Marina Marcolin, Kate McLelland, Domenica More Gordon, Lucie Müllerová, Marco Paschetta, Marco Soma, Emily Sutton, Francesca Zoboli.
Con la partecipazione degli artisti dell’Edinburgh Printmakers, centro specializzato in tecniche di stampa serigrafica: Mina Braun, Laura Davis, Catherine Hiley, Keith Thompson, Gerry Turley.
Una serie di illustrazioni dedicata alle fiabe e leggende dalla Scozia completa questa sezione della mostra, dando spazio anche alle voci più interessanti della Scuola Internazionale d’Illustrazione Štepan Zavrel.

La Gazza Ladra, il capolavoro dell’animazione italiana di Giulio Gianini e Emanuele Luzzati, nato nel 1964 su musica di Rossini, festeggia i suoi cinquant’anni e la Gazza Ladra danza nella Casa della fantasia dopo essere stata al Museo del Cinema di Torino. “Coadiuvati da un giovane Štepan Zavrel, per il quale questa esperienza fu un ricordo indelebile e fonte di ispirazione per i suoi lavori futuri, e con il quale Gianini e Luzzati strinsero una duratura amicizia,” racconta Carla Rezza Gianini, “realizzarono un’opera da funamboli, in cui seguiamo incantati le evoluzioni spettacolari di un piccolo uccello nero, attraverso il quale gli autori svelano il loro animo, affermando il valore della libertà e della giustizia. […] Gianini e Luzzati consideravano La Gazza Ladra la loro opera più riuscita: a guardarla e riguardarla non riuscivano a trovarle difetti. D’altro canto, come dargli torto? Basta assistere a una sola proiezione per rendersi conto di essere di fronte a un’opera d’arte totale, in un crescendo di gioia per gli occhi e per la mente.” In mostra i rodovetri della danza della Gazza Ladra restaurati da Antonella Abbatiello.
Sempre a Sàrmede sarà presentato Il ladro di colori, un capolavoro di Mafra Gagliardi e Štepan Zavrel del 1972 fino ad oggi edito solo in lingua giapponese fresco di stampa per Bohem Press Italia.

Quest’anno per l’inaugurazione della mostra oltre ad alcune personalità della cultura di Edimburgo arriveranno a Sàrmede anche due piper scozzesi con le loro cornamuse, grazie alla collaborazione del Comune di Cappella Maggiore gemellato con la cittadina di Earlston.
Per tutta la durata della mostra un ricco programma di incontri con illustratori e autori che presentano libri e parlano di come si racconta con le illustrazioni e con le parole; inoltre travolgenti letture animate per abbandonarsi all’ascolto di storie sempre nuove, e poi laboratori, musica, tour tra gli affreschi, corsi d’illustrazione specializzati e laboratori per adulti, nella Casa della fantasia.
Con Antonella Abbatiello e Carla Rezza Gianini, Ass. Maga Camaja, Luigi Dal Cin, Eleonora Cumer, Marta Farina, Dino Maraga e Mary Dal Cin, Marco Paschetta, Giulia Sagramola, Marco Soma, Giovanna Ranaldi, Ilaria Tontardini, Marina Marcolin e Silvia Vecchini.

Nella Casa della fantasia ogni venerdì appuntamento radiofonico con Radio Magica, la prima radio-biblioteca online, con le letture dal libro Il Canto delle Scogliere, fiabe dalla Scozia.
Info

Commenta