Piombino, la quinta vita dell’acciaio sarà indiana o bresciana?

Dopo le deludenti gestioni dello Stato, dei Lucchini, dei russi e degli algerini, il futuro dell'impianto siderurgico di Piombino torna nelle mani dell'intramontabile Commissario Nardi che ha di fronte due strade: puntare sull'indiano Jindal con il costoso ciclo continuo dell'altoforno…

Le regole del bando di gara e le ragioni del buon senso impediscono di ribaltare il giudizio dei Commissari che hanno assegnato l'Ilva a Mittalarcelor-Marcegaglia - La cordata guidata da Jindal avrebbe dovuto osare di più ma prima - Tardiva…
Ilva, Taranto: le due cordate ai raggi X

Sia la cordata Mittal-Marcegaglia sia quella composta da Jindal-Arvedi (con Del Vecchio e Cdp) puntano a produrre 10 milioni di tonnellate di acciaio ma la seconda li concentrerà tutti nel sito di Taranto - La partecipazione come finanziatore di Intesa…