Condividi

Supermercati: Esselunga top ma sale Eurospin

Il gruppo di Capriotti si conferma leader della Gdo in Italia, con vendite in crescita del 10,7% nel periodo 2010-2014 e fatturato che avvicina i 7 miliardi – Dallo studio di Mediobanca emerge anche l’exploit della catena di discount italiana Eurospin, che avvicina i ricavi dei giganti francesi Carrefour e Auchan-Sma (entrambi in caduta) pur avendo un terzo dei dipendenti di Esselunga.

Supermercati: Esselunga top ma sale Eurospin

Esselunga si conferma la prima Gdo in Italia, con ricavi (in crescita) per oltre 6,8 miliardi, nonché il gruppo più efficiente. Non si arresta invece il calo dei francesi, presenti nel Paese con i marchi Auchan-Sma e Carrefour. A rivelarlo è un rapporto dell’Area Studi Mediobanca sui principali gruppi italiani della Gdo alimentare, dal quale emerge anche che il sistema delle Coop tiene nel complesso il primato per quota di mercato (15%), pur guadagnando più dalla gestione finanziaria che non da quella industriale.

Il gruppo guidato da Bernardo Capriotti si conferma dunque primo, con un ulteriore incremento del 10,7% delle vendite, ma la vera sorpresa è il balzo di Eurospin, l’emergente catena di discount italiana controllata, tra gli altri, dalla Migross della famiglia veronese Mion e dalla trevigiana Vega, e che, con un fatturato di oltre 4 miliardi, si avvicina sempre più ai francesi.

E’ proprio di Eurospin Italia la maggiore crescita delle vendite (+48,7%) tra il 2010 e il 2014, a fronte di un aumento dell’aggregato degli operatori della Gdo di solo l’1,5%. Vendite che sono, invece, in flessione dell’1% considerando solo l’ultimo anno preso in considerazione, a 33,8 miliardi: solo Eurospin appunto (+6,3%) ed Esselunga (+1,2%) hanno segnato incrementi tra il 2013 e il 2014.

Le Coop hanno ceduto l’1,5%, Iper-Unes l’1,8%, Carrefour il 3% e Auchan-Sma il 6,5%. La debacle dei francesi è più visibile considerando gli ultimi cinque anni, con flessioni del fatturato pari rispettivamente al 19,1% e al 13,7%. Nell’ultimo quinquennio, poi, Carrefour ha cumulato perdite per 2,4 miliardi.

Esselunga si conferma anche il gruppo più efficiente, con 16mila euro di vendite per metro quadro, ma la società più redditizia è ancora una volta Eurospin Italia, con un Roe pari al 24,2% e utili al 5,8% dei ricavi. Tra i punti di forza della catena discount il veloce riciclo del magazzino (17,5 giorni) e soprattutto la bassa incidenza dei costi del personale (5,6% del fatturato), meno della metà della media degli altri operatori. Eurospin conta infatti 6.300 dipendenti, meno di un terzo di Esselunga (oltre 21mila), ma ha oltre mille punti vendita contro solo i 149 della catena milanese. Risultato: il fatturato per addetto di Eurospin è il doppio di Esselunga (650mila euro contro 325mila).

La perdita di fatturato dei francesi, emerge dal rapporto Mediobanca, ha fatto seguito a dinamiche differenti delle strutture commerciali: dal 2010 Carrefour ha ridotto dell’11,1% i punti vendita complessivi, passando da 1.302 a 1.150, mentre nel caso di Auchan-Sma si è invece avuto un progresso del 2,6% a 1.875, che lo ha portato a essere la rete più estesa in Italia.

Commenta