Condividi

Su First&Food lo chef tornato dal Venezuela e i bergamotti solidali

Menù d’attualità quello di questo fine settimana su First&Food, il magazine di FIRSTonline interamente dedicato al mondo del cibo e all’agrindustria Made in Italy: c’è la ricetta di Gianni Dezio, chef cresciuto prima in Venezuela e poi alla scuola di Nick Romito, poi c’è un’intervista alla presidente di Renaia (la rete delle scuole alberghiere) e infine il caso di successo dell’azienda ortofrutticola Citrus (limoni e bergamotti tra giovani e salute)

Su First&Food lo chef tornato dal Venezuela e i bergamotti solidali

Menù d’attualità quello di questo fine settimana su First&Food, il magazine di FIRSTonline interamente ed esclusivamente dedicato al mondo del cibo. Lo chef della settimana è infatti Gianni Dezio, 33 anni, la cui famiglia è originaria di “Tosto” ad Atri, un incantevole borgo medioevale ricalcato in alcuni punti sul modello della città romana preesistente, in provincia di Teramo: i suoi nonni erano però emigrati in Venezuela, dove Dezio ha trascorso l’infanzia e di cui oggi piange la situazione drammatica nella quale versa il Paese sudamericano. Oggi lo chef lavora ad Atri dove coniuga la grande passione per la terra d’Abruzzo con il ricordo di sapori latinoamericani. La sua ricetta, che viene presentata sempre sulle colonne di First&Food, è la crema di pomodoro, stracciata e basilico. Un piatto dal sapore fresco, mediterraneo, non esattamente di stagione ma di facile esecuzione anche per chi vuole avvicinarsi alla cucina partendo proprio dalle intuizioni dei grandi chef.

Su First&Food si parla anche di Citrus, l’azienda fondata a Cesena dalla 26enne Marianna Palella, che si propone di unire la distribuzione di frutta e verdura con la prevenzione, in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi. “Da sempre al fianco della Fondazione, siamo partner esclusivi di questa importante iniziativa – spiega la giovane imprenditrice –. La raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica ci vede tutti coinvolti, anche i supermercati aderenti che, anno dopo anno, aumentano. Per ogni retina acquistata, sono devoluti alla Fondazione Umberto Veronesi 40 centesimi: 20 donati da Citrus e 20 da super, iper e discount che ospitano l’iniziativa. Quest’anno l’iniziativa si terrà dal 3 al 16 marzo. La scienza è importante non solo perché produce risultati, ma perché genera valori come la verità e il consumatore, attraverso il suo acquisto, può fare bene due volte perché pensa al proprio benessere e sostiene con noi la ricerca scientifica”

Commenta