Condividi

Spagna, via libera al governo Rajoy

Con la decisione di astenersi in Parlamento, approvata a larga maggioranza dal Consiglio federale del Psoe, i socialisti permetteranno alla Spagna di avere finalmente un Governo dopo 10 mesi e due elezioni: nascerà il governo di minoranza Rajoy e il Psoe, con la sua astensione,diventerà l’ago della bilancia VIDEO

Spagna, via libera al governo Rajoy

La Spagna avrà finalmente un governo: sarà un governo di minoranza presieduto dal leader del Partido Popular, Rajoy. E’  stato il partito socialista (Psoe) ha sbloccare l’impasse dopo 10 mesi senza governo e due elezioni politiche.

Ieri il Consiglio federale del Psoe ha deciso di astenersi in Parlamento di fronte al nuovo governo Rajoy permettendogli così di raggiungere il quorum ma diventando a sua volta l’ago della bilancia della politica spagnola.

La svolta spagnola è maturata dopo la defenestrazione dell’ex segretario Pedro Sanchez che, nel vano tentativo di costruire un governo con Podemos malgrado ripetuti insuccessi elettorali, ha finito per immobilizzare il Psoe e tutta la politica spagnola, opponendosi a qualsiasi assist ai Popolari di Rajoy.

Alla fine è prevalsa la linea realista dell’andalusa Susana Diaz, ispirata dall’ex premier Felipe Gonzales, che prima ha costretto alle dimissioni Sanchez e poi ha dettato la linea dell’astensione, che certamente espone i socialisti a mille critiche interne (durissima l’opposizione dei catalani) ed esterne ma ne esalta la forza contrattuale e il profilo di grande forza di responsabilità nazionale. Di fatto il nuovo governo Rajoy sarà costretto ogni giorno a fare i conti con il Psoe. 

Il nuovo Governo nascerà in Parlamento nei prossimi giorni

Commenta