Condividi

Nuova Sabatini, alle Pmi oltre 2 miliardi di finanziamenti

In sei mesi le richieste sono arrivate a quota 6.815 e il trend è proseguito in settembre con 634 domande per 170 milioni di prestiti dalla Cdp per l’acquisto di beni strumentali. Sull’insieme dei finanziamenti attivati, il Mise ha contributo con 154 milioni per abbattere il costo degli interessi. A ottobre nuova finestra per accedere alle agevolazioni.

Nuova Sabatini, alle Pmi oltre 2 miliardi di finanziamenti

La Nuova Sabatini si conferma uno strumento efficace per il finanziamento dell’acquisto di beni strumentali da parte delle Piccole e medie imprese. In sei mesi, dal rifinanziamento della legge lo scorso novembre, per accedere ai finanziamenti della Cassa Depositi e Prestiti sono state presentate 6815 domande. L’ammontare complessivo di risorse richieste ha superato i 2 miliardi, il contributo all’abbattimento degli interessi da parte del Ministero dello Sviluppo economico (Mise) è stato finora di 154 milioni.

 Il Mise ricorda che le domande di agevolazione devono essere presentate dalle imprese alle banche e società di leasing che con cadenza mensile (dall’1 al 6 di ciascun mese) trasmettono le richieste di verifica di disponibilità alla Cassa depositi e prestiti e da quella data decorrono i termini della procedura. La prossima finestra per accedere alle agevolazioni sarà dunque dal 1° al 6 ottobre.
 
 “Il governo con la Nuova Sabatini, facilitando l’accesso al credito per rinnovare impianti produttivi e macchinari, ha voluto dare uno stimolo alla crescita e alla competitività del sistema produttivo italiano”, ha sottolineato il ministro dello Sviluppo Federica Guidi.



Commenta