Condividi

Moneyfarm, leader sul mercato per costi e trasparenza

Moneyfarm è la prima società di consulenza finanziaria indipendente in Italia, specializzata negli investimenti di medio-lungo termine: ha un modello di gestione che elimina i costi che non aggiungono valore agli investimenti

Moneyfarm, leader sul mercato per costi e trasparenza

Capire la finanza è tutt’altro che semplice, scegliere dove dirigere i propri investimenti è ancora più complesso, così come gestire i propri risparmi. In questo panorama si inserisce il servizio di consulenza finanziaria di Moneyfarm. La società è stata premiata in Italia dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza (che ha raccolto l’opinione di oltre centomila consumatori) per il quarto anno consecutivo come Miglior servizio di consulenza finanziaria indipendente.

Moneyfarm, fondata nel 2011a Milano, sta diventando un punto di riferimento tra le aziende europee online per la gestione patrimoniale, ed è autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority e vigilata in Italia dalla Consob.

Hanno investito nella società United Ventures, il fondo di venture capital che investe in early stage startups del settore digitale, Cabot Square Capital, un fondo d’investimento inglese focalizzato nei servizi finanziari, e Allianz, la compagnia leader mondiale nel mercato delle assicurazioni e tra le top 5 del risparmio gestito.

Ricorrendo alle più recenti tecnologie digitali, Moneyfarm ha sviluppato un modello innovativo che le consente di fornire un servizio di consulenza finanziaria di qualità, semplice, indipendente, trasparente nella struttura dei costi e nella comunicazione nel suo complesso, e a costi di mercato inferiori rispetto a quelli offerti dai gestori tradizionali.

Il cliente sarà accompagnato da un consulente dedicato e avrà la possibilità di ottenere un’analisi gratuita dei propri investimenti in essere con altri gestori.

La strategia di investimento

Perché una strategia di investimento risulti efficace secondo Moneyfarm deve essere improntata su tre pilastri. Il primo è la diversificazione tra i titoli, a livello sia geografico sia temporale, per cui ripartire l’investimento aumenta la sicurezza e le opportunità di rendimento.

Il secondo punto fermo per la società è la scelta di fondi d’investimento a basso costo di gestione, con l’obiettivo di ridurre l’impatto commissionale sui rendimenti dei clienti.

Infine, l’orizzonte temporale: scegliere investimenti di medio-lungo periodo in grado di proteggere e far crescere il capitale nel tempo, secondo Moneyfarm, è il metodo vincente per raggiungere gli obiettivi che il cliente si è prefissato.

I portafogli di investimento

La squadra di gestione predispone vari portafogli diversificati in Etf per soddisfare le diverse tipologie di investitori e i differenti obiettivi che ciascuno si propone di raggiungere. Tra loro si differenziano per:

• livello di rischio/rendimento, rappresentato da un diverso mix di Asset Class (azioni, obbligazioni, materie prime) che coprono svariate aree geografiche dall’Italia, all’Europa, agli Stati Uniti e ai Paesi Emergenti
• valute diverse considerando euro, dollari e altre internazionali
• settoriali, come il comparto bancario, quello farmaceutico, e altri ancora
• numeri di strumenti considerati

A seconda dell’ammontare dell’investimento i portafogli contengono un massimo di 7 fondi per investimenti sotto ai 50.000 euro o un massimo di 14 fondi per investimenti superiori a 50.000 euro.

Per costruire i portafogli Moneyfarm ha scelto di ricorrere agli ETF, cioè fondi comuni d’investimento passivi quotati in Borsa e che garantiscono totale trasparenza sulla composizione del fondo consentendo una maggiore e più accurata diversificazione, riducono i costi dell’investimento, grazie alle basse commissioni di gestione e alle soglie di ingresso molto basse, e sono più liquidi quindi più facili da comprare o vendere perché scambiati in Borsa quotidianamente.

Commenta