Condividi

Milano, vietato fumare: i divieti in vigore dal 19 gennaio

Da martedì 19 gennaio entra in vigore la stretta sul fumo a Milano: ecco tutti i divieti, le deroghe e le multe

Milano, vietato fumare: i divieti in vigore dal 19 gennaio

Entra in vigore la stretta sul fumo a Milano. Da martedì 19 gennaio è vietato fumare in molti luoghi all’aperto della città tra cui parchi pubblici, fermate degli autobus e via dicendo.

Le novità sono contenute nel Regolamento per la qualità dell’aria approvato dal Consiglio comunale di Milano lo scorso 19 novembre e mirano a tutelare la salute dei cittadini ma anche a ridurre il Pm10, ovvero il particolato formato da particelle con un diametro inferiore al centesimo di millimetro (10 micrometri) che riescono anche a depositarsi nei bronchi. Le tabelle di Arpa Lombardia mostrano infatti che il 7 per cento del Pm10 presente a Milano è causato dal fumo. Una percentuale molto più bassa rispetto ai trasporti (45%) e alla combustione non industriale (19%), ma comunque elevata. 



MILANO: TUTTI I DIVIETI SUL FUMO

A partire dal 19 gennaio sarà vietato fumare nei seguenti luoghi all’aperto: 

  • nei parchi pubblici, 
  • alle fermate dei mezzi pubblici, 
  • nelle aree gioco per bambini, 
  • nelle aree per cani, 
  • nei cimiteri,
  • nelle strutture sportive, compreso gli Stadi (e dunque San Siro). 

Nelle aree interessate dai divieti saranno posizionati dei cartelli informativi. 

LE DEROGHE

Il divieto non si applica se chi fuma all’aperto si trova a una distanza di almeno dieci metri dalle altre persone. 

LE MULTE

Chi viola le regole può andare incontro a multe molto salate. Il Regolamento prevede infatti sanzioni comprese tra i 40 e i 240 euro. 

STOP AL FUMO DAL 2025

Le regole in vigore dal 19 gennaio rappresentano solo una fase di passaggio nel piano impostato dal Comune per migliorare la qualità dell’aria in città. A partire dal 2025, infatti, il divieto di fumo sarà esteso a tutte le aree pubbliche all’aperto.

GLI ALTRI DIVIETI

Oltre al divieto di fumo, il Regolamento sulla qualità dell’aria prevede anche il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici. Dal 1° ottobre 2022 sarà inoltre vietato usare il gasolio anche negli impianti di riscaldamento già esistenti. 

Commenta