Condividi

Milan: infortunio (ennesimo) di Pato, mentre si sogna ancora Kakà

Il brasiliano si è di nuovo stirato in allenamento e non potrà tornare in campo almeno fino alla sosta di settembre – Meno male che c’è Pazzini, che dovrebbe giocare da titolare già domenica prossima – Acquisto (in prova) di Ze Eduardo dal Genoa – Dalla Spagna sicuri che alla fine Galliani riuscirà a riportare a casa il figliol prodigo Kakà.

Milan: infortunio (ennesimo) di Pato, mentre si sogna ancora Kakà

La notizia che nessun tifoso del Milan avrebbe mai voluto sapere è arrivata nelle redazioni attorno alle 17.30: Alexandre Pato si è di nuovo infortunato. “L’AC Milan comunica che nel corso dell’allenamento odierno durante un contrasto di gioco (con Boateng, ndr), Alexandre Pato ha riportato un problema all’adduttore sinistro. Nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori controlli medici per stabilire l’entità del danno”.

Tradotto in parole povere, il brasiliano si è di nuovo stirato e in attesa di conoscere con esattezza i tempi di recupero, una certezza c’è: non potrà tornare in campo almeno fino alla sosta di settembre. Dunque niente Milan-Sampdoria e Bologna-Milan, per la partita contro l’Atalanta si vedrà. Meno male che c’è Pazzini, ieri già in gol nel suo primo allenamento, che a questo punto dovrebbe giocare titolare già domenica prossima.



Galliani è corso ai ripari chiamando l’amico di sempre Preziosi, che gli presterà (nel vero senso della parola) il brasiliano Ze Eduardo, fin qui meteora genoana (8 presenze 0 gol nella scorsa stagione). Non certo un nome da far vibrare il cuore dei tifosi, ma in epoca di austerity (e che austerity!) bisogna accontentarsi. L’attaccante, che ha lasciato Genova ieri sera, si allenerà agli ordini di Massimiliano Allegri per qualche giorno, dopodichè il Milan deciderà se tesserarlo o rispedirlo al mittente.

Il mercato offrirà ancora qualche occasione low-cost, Galliani cercherà di approfittarne. Dalla Spagna sono sicuri che alla fine l’ad rossonero riuscirà a riportare a casa il figliol prodigo Kakà, anche se Mourinho non sembra pensarla allo stesso modo (“Non abbiamo mai ricevuto offerte ufficiali per lui” ha dichiarato lo Special One ieri pomeriggio). Il Milan è consapevole che Florentino Perez non acconsentirà alla formula del prestito per motivi fiscali, ma potrebbe spuntare un prezzo favorevole (15 milioni) con pagamento pluriennale. Se così fosse allora se ne potrebbe parlare, a patto che Kakà accetti di ridursi drasticamente l’ingaggio (da 10 a 5 milioni).

Non trovano conferme invece le voci che vorrebbero il club rossonero vicino a Carvalho: il 34enne difensore portoghese è vicinissimo al QPR, che ha già trovato un accordo con il Real Madrid sulla base di un prestito.

Commenta