Condividi

Marchionne a Berlusconi: “Io mai in politica”

Il top manager di Fca lascia cadere in modo inequivocabile le avances di Silvio Berlusconi per candidarlo alla guida del centrodestra alle prossime elezioni: “Io leader? Non ci penso nemmeno di notte”

Marchionne a Berlusconi: “Io mai in politica”

Non c’erano dubbi che Sergio Marchionne avrebbe lasciato cadere l’offerta che Silvio Berlusconi gli ha fatto, come ha fatto anche a Carlo Calenda e a Mario Draghi, perchè assuma la guida del centrodestra in vista delle elezioni politiche nazionali del 2018. Ma oggi il ceo di Fca lo ha fatto in modo molto esplicito e categorico.

“Io leader politico? Berlusconi è un grande ma non ci penso neppure di notte” ha dichiarato il Ceo di Fiat Chrysler Automobiles chiudendo ogni discorso in proposito. Lo stesso ha fatto il ministro Calenda, che ha detto di non conoscere di persona Berlusconi. Quanto a Draghi, il suo mandato alla guida della Bce scadrà solo fra due anni e un suo ritorno in Italia per scendere in politica è fuori dalla realtà.

Tuttavia Berlusconi, lanciando tre autorevoli candidature esterne per la guida del centrodestra, ha voluto far capire due cose: 1) che non ha nessuna fiducia nella leadership di nessuno degli attuali candidati interni del centrodestra; 2) che, pur essendo giuridicamente fuori gioco per le condanne subite in tribunale, continuerà a restare lui il vero regista e il vero boss del centrodestra.

Commenta